Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è dom apr 11, 2021 11:30

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 61 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: mer lug 07, 2010 18:31 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mar lug 06, 2010 09:45
Messaggi: 18
Località: Reggio Emilia
Scusate se vi disturbo già dal secondo giorno che mi sono iscritto al forum, ma starei cercando delle infomazioni sui drow e non riesco a reperirle da nessuna parte.
Sapete qualcosa sul bae'qeshel? Viene menzionato in Condemnation ma purtroppo non approfondisce troppo l'argomento e volevo sapere se ne sapevate qualcosa di piu fra tutti voi drowettini cattivi cattivi :twisted: :twisted:
E poi un'ultima domanda, esiste qualche drow druido? Magari fra quelli che vivono in superficie?

Grazie mille in anticipo a tutti quanti e sopratutto a Sheyraen (spero sia scritto giusto :paura: ) che mi ha detto dove domandare il tutto :rockrulez:

_________________
In cerca di informazioni su drow druidi, sempre se esistono T.T


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: mer lug 07, 2010 20:47 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer lug 27, 2005 11:06
Messaggi: 5033
Località: Togarini
Bae'Qeshel : It is a tradition in some drow noble houses that females that show musical aptitude are trained in the arts of the bae'qeshel, the dark minstrels. The bae'qeshel are the drow songweavers, and specialise in using their musical powers to dominate the wills of their foes, controlling them in combat to turn battles considerably one-sided. You have learned these arts. Did you learn them before you fled from your dark home, turning them to your own ends, or did you show an aptitude for manipulation dispite your lack of training? Most importantly, does some part of Lolth reside within you still? [fonte 4th edizione]

druidi drow: solitamente i drow non hanno il rapporto con la natura dei loro fratelli dalla pelle chiara ed è molto raro trovare un elfo scuro che abbraccia la causa di qualche dio legato alla natura (invece sono comuni i renger)

_________________
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Membro non-morto E fondatore della Frangia Anti-4th


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: mer lug 07, 2010 21:17 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mar lug 06, 2010 09:45
Messaggi: 18
Località: Reggio Emilia
Ravenard ha scritto:
Bae'Qeshel : It is a tradition in some drow noble houses that females that show musical aptitude are trained in the arts of the bae'qeshel, the dark minstrels. The bae'qeshel are the drow songweavers, and specialise in using their musical powers to dominate the wills of their foes, controlling them in combat to turn battles considerably one-sided. You have learned these arts. Did you learn them before you fled from your dark home, turning them to your own ends, or did you show an aptitude for manipulation dispite your lack of training? Most importantly, does some part of Lolth reside within you still? [fonte 4th edizione]

druidi drow: solitamente i drow non hanno il rapporto con la natura dei loro fratelli dalla pelle chiara ed è molto raro trovare un elfo scuro che abbraccia la causa di qualche dio legato alla natura (invece sono comuni i renger)


Per il Bae'Qeshel esistono per caso dei canti che si possono leggere?
Usano solo il canto o anche qualsiasi strumento musicale? Perchè Hallistra usa sia un liuto che la voce per attivare i suoi effetti. Però chiamandosi sussurratori pensavo che si potesse fare solo con il canto..

Per i druidi drow nemmeno qualcuno legato a Elistraee?

_________________
In cerca di informazioni su drow druidi, sempre se esistono T.T


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 02:58 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5693
Località: Soncino (CR)
Condemnation, come i romanzi successivi, ci accompagnano verso le nuove edizioni di d&d, usando la maestria di autori veramente capaci di farci apprezzare cose che ci appaiono abbastanza "contraddittorie".
Immaginare un drow che si dedicasse al canto (quindi, per semplificare mostruosamente, un "bardo") metteva un po' i brividi se si pensa alla caratterizzazione piuttosto severa della razza.
La Bae'Qeshel è una bella invenzione a riguardo, di cui si parla molto più approfonditamente nella saga dedicata alla "Lady Penitent", successiva proprio a quella della "Guerra della Regina Ragno".

Attraverso le pagine dei romanzi di questa saga, la disciplina della Bae'Qeshel viene illustrata qui e là con accenni frequenti.
Vado un po' a memoria a riguardo, visto che evito la 4° edizione di D&D come un drow evita la luce :blll:
Se non ricordo male, si narra che sia una pratica trasmessa all'interno di una "elite" di sacerdotesse che devono non solo aver dimostrato attitudine per questa forma di "magia", ma che poi ne diventano estremamente gelose, al punto di non trasmetterla se non a sacerdotesse che si siano dimostrate sufficientemente degne di tali insegnamenti.
Insomma, è un'arte a circolo chiuso, non accessibile a tutti ed estremamente rara.
La "canzone oscura" è il mezzo con cui queste sacerdotesse "pregano", deliziando la Regina Ragno con la loro arte dai toni oscuri, timbri melodici ma inquietanti, suoni che possano creare inquietudine in chi si trova ad ascoltarli.

Lo strumento che Halisstra usa è la lira, e non ci sono altre indicazioni a riguardo. In effetti, risulta essere uno strumento più verosimile e adeguato ai drow. Proprio in un topic qui su Valm Neira, ho trovato un suggerimento molto creativo e allo stesso tempo ideale: immaginare una lira che ha le corde composte nella forma di una ragnatela.
E in effetti, altra cosa che ricordo dei romanzi, è come Halisstra talvolta usava vere e proprie ragnatele come "strumenti" per la Bae'Qeshel.
Non so se vi sono altri approfondimenti all'interno dei manuali della 4° edizione, proprio perché me ne tengo alla larga, ma se posso suggerisco la lettura dei romanzi dedicati alla "Lady Penitent" che se non altro rappresentano questa forma di magia in modo un po' più "aderente" allo stile drowish.

Per quello che riguarda il druido, concordo sul fatto che vedere un drow in simili panni non sia cosa facile.
Tra l'altro, di quali drow e di quali druidi stiamo parlando?
Quelli delle vecchie edizioni... beh... scordiamoceli.

Prima di tutto: il "vecchio druido" era un "guardiano di un territorio". Se consideriamo i drwo di Eilistraee come "prima linea contro la Regina Ragno", ossia elfi scuri impegnati a "salvare" i loro fratelli da loro stessi e dalla tirannia della Dea-Demone, allora è ben difficile immaginare che se ne stiano a proteggere fiori, alberi e habitat di un luogo tanto ristretto.
La loro missione, presa in carico seguendo i dettami stessi di Eilistraee come ogni buon sacerdote fa, è quella di combattere attivamente la tirannia di Lloth sui "fratelli e sorelle di razza".
Per questo anche i drow di Eilistraee sono legati più a una missione, che a un territorio.

Se prendiamo in considerazione invece il "nuovo druido", se non ricordo male si tratta di un personaggio che non è più così severamente legato a un territorio, ma un personaggio che si muove, viaggia, ecc. ecc.
Ora, io trovo particolarmente inutile immaginare un drow-druido.
La prima domanda che mi viene da pormi è: perché drow?
Tendenzialmente cerco di dare un senso ai personaggi che creo, mantenendoli fedeli alle caratteristiche di razza, alla loro cultura, creando una storia credibile.
Non scelgo di fare un druido drow né per questioni estetiche (ma che bellini questi elfi dalla pelle nera e capelli bianchi), né per questioni di potere (quanto sono forti e spaventosi questi drow!)
Naturalmente però qui si tratta di gusto personale.
Se c'è una cosa che ha dimostrato d&d nel corso degli anni e delle edizioni, è che con un tocco di fantasia e qualche pennellata qui e là, si può fare di tutto (vedi il bardo drow appunto)

Se dovessi comunque fare una raccomandazione, sarebbe quella di mantenersi il più vicini possibili alla psicologia di razza per non rischiare di trovarsi a interpretare umani travestiti da elfi scuri.
Ma a ognuno il proprio gioco ;)

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 10:24 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mar lug 06, 2010 09:45
Messaggi: 18
Località: Reggio Emilia
Sheyraen ha scritto:

Per quello che riguarda il druido, concordo sul fatto che vedere un drow in simili panni non sia cosa facile.
Tra l'altro, di quali drow e di quali druidi stiamo parlando?
Quelli delle vecchie edizioni... beh... scordiamoceli.

Prima di tutto: il "vecchio druido" era un "guardiano di un territorio". Se consideriamo i drwo di Eilistraee come "prima linea contro la Regina Ragno", ossia elfi scuri impegnati a "salvare" i loro fratelli da loro stessi e dalla tirannia della Dea-Demone, allora è ben difficile immaginare che se ne stiano a proteggere fiori, alberi e habitat di un luogo tanto ristretto.
La loro missione, presa in carico seguendo i dettami stessi di Eilistraee come ogni buon sacerdote fa, è quella di combattere attivamente la tirannia di Lloth sui "fratelli e sorelle di razza".
Per questo anche i drow di Eilistraee sono legati più a una missione, che a un territorio.

Se prendiamo in considerazione invece il "nuovo druido", se non ricordo male si tratta di un personaggio che non è più così severamente legato a un territorio, ma un personaggio che si muove, viaggia, ecc. ecc.
Ora, io trovo particolarmente inutile immaginare un drow-druido.
La prima domanda che mi viene da pormi è: perché drow?
Tendenzialmente cerco di dare un senso ai personaggi che creo, mantenendoli fedeli alle caratteristiche di razza, alla loro cultura, creando una storia credibile.
Non scelgo di fare un druido drow né per questioni estetiche (ma che bellini questi elfi dalla pelle nera e capelli bianchi), né per questioni di potere (quanto sono forti e spaventosi questi drow!)
Naturalmente però qui si tratta di gusto personale.
Se c'è una cosa che ha dimostrato d&d nel corso degli anni e delle edizioni, è che con un tocco di fantasia e qualche pennellata qui e là, si può fare di tutto (vedi il bardo drow appunto)

Se dovessi comunque fare una raccomandazione, sarebbe quella di mantenersi il più vicini possibili alla psicologia di razza per non rischiare di trovarsi a interpretare umani travestiti da elfi scuri.
Ma a ognuno il proprio gioco ;)

Per il drow druido solo curiosità, piu che altro era proprio per sapere se c'erano. D'altronde in D&D è difficile trovare qualcosa che non esista, certo, che poi abbia un senso è un' altra cosa, ma le vie della vita sono tante e tutte diverse, un buon BG magari si potrebbe anche fare :rockrulez:
Ne avrei giusto uno in mente :paura: :paura:
Comunque drow perchè semplicemente mi piacerebbe fare un contrasto tra classe e razza e vedere cosa ne salta fuori. Un drow di solito si vede come uno scalatore delle classi sociali del proprio casato, come personaggio subdolo e intrigante e sopratutto intelligente e un druido può incarnare bene questi punti, non è solo un guardiano dei fiori e sopratutto non è per forza buono. Se vogliamo ci sono molti animali che assomigliano ai drow. Il serpente oppure i ragni :sisi:.
E poi non pensiamo solo al druido come personaggio che sta in mezzo alla foresta ci sono anche quelli del sottosuolo, d'altronde la natura e dappertutto, anche nella roccia. :look:

_________________
In cerca di informazioni su drow druidi, sempre se esistono T.T


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 14:39 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5693
Località: Soncino (CR)
Non so come viene considerato il druido in 4° edizione quindi su questo non mi pronuncio.
Se dovessi basare la mia valutazione su ciò che conosco del druido, sì, il contrasto tra razza e classe c'è.
E' un po' come mettere una suora a gestire un bordello.
L'indole dei drow è quella della competizione, quella del predatore. Che poi la rivolgano a uno scopo piuttosto che a un altro la base non cambia.
Privare un leone dei suoi artigli, è violentare la sua natura stessa ed è per questo che, personalmente, considero il "contrasto" come una cosa che non sta in piedi, o che comunque priva il drow di ciò che è.
Non ho mai capito perché ci siano tanti tentativi di fare "quello particolare", quando già interpretare un drow canonico sarebbe più che una semplice sfida che di fatto pochissimi raccolgono: difficile fare un drow "classico" e saperlo rendere speciale. Molto più facile dargli una classe che sia insolita così da renderlo già speciale così.
Ho incrociato un'abbondanza mostruosa di "drow buoni", un numero notevole di "drow dagli occhi viola" e moltissime variabili tra drow incrociati con demoni o draghi.
La sfida è fare un drow VERO, normale, e renderlo speciale con la propria interpretazione.
Queste sono comunque considerazioni di gusto e carattere personale, che si possono condividere o no a seconda della propria propensione, ci mancherebbe ;)

Se vogliamo, sì, anche il sottosuolo rientra nel concetto di "natura".
Quello che vorrei capire è se il druido di 4° edizione è o no un "guardiano" della stessa.
Ora, un drow che si prende possesso di un territorio sotterraneo e lo protegge dagli estranei... beh, inevitabilmente perde un numero piuttosto elevato di particolarità tipiche dei drow (lotta per la scalata sociale, tessitori di inganni e menzogne, grandi strateghi ecc. ecc.) perché le sue esigenze, i suoi interessi si rivolgono alla "natura che lo circonda".
Se il tipo di druido è un viaggiatore che ha deciso di proteggere invece una specie di funghi del sottosuolo, ovunque essi nascano, la cosa non cambia molto a mio avviso.
Ucciderà i suoi simili, sì, ma questo basta a renderlo drow?
Se onori la classe, rischi di depredare la razza.

Ovviamente io sto solo rispondendo a una tua domanda secondo come la vedo io :)

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 15:37 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mar lug 06, 2010 09:45
Messaggi: 18
Località: Reggio Emilia
Sheyraen ha scritto:
Non so come viene considerato il druido in 4° edizione quindi su questo non mi pronuncio.
Se dovessi basare la mia valutazione su ciò che conosco del druido, sì, il contrasto tra razza e classe c'è.
E' un po' come mettere una suora a gestire un bordello.
L'indole dei drow è quella della competizione, quella del predatore. Che poi la rivolgano a uno scopo piuttosto che a un altro la base non cambia.
Privare un leone dei suoi artigli, è violentare la sua natura stessa ed è per questo che, personalmente, considero il "contrasto" come una cosa che non sta in piedi, o che comunque priva il drow di ciò che è.
Non ho mai capito perché ci siano tanti tentativi di fare "quello particolare", quando già interpretare un drow canonico sarebbe più che una semplice sfida che di fatto pochissimi raccolgono: difficile fare un drow "classico" e saperlo rendere speciale. Molto più facile dargli una classe che sia insolita così da renderlo già speciale così.
Ho incrociato un'abbondanza mostruosa di "drow buoni", un numero notevole di "drow dagli occhi viola" e moltissime variabili tra drow incrociati con demoni o draghi.
La sfida è fare un drow VERO, normale, e renderlo speciale con la propria interpretazione.
Queste sono comunque considerazioni di gusto e carattere personale, che si possono condividere o no a seconda della propria propensione, ci mancherebbe ;)

Se vogliamo, sì, anche il sottosuolo rientra nel concetto di "natura".
Quello che vorrei capire è se il druido di 4° edizione è o no un "guardiano" della stessa.
Ora, un drow che si prende possesso di un territorio sotterraneo e lo protegge dagli estranei... beh, inevitabilmente perde un numero piuttosto elevato di particolarità tipiche dei drow (lotta per la scalata sociale, tessitori di inganni e menzogne, grandi strateghi ecc. ecc.) perché le sue esigenze, i suoi interessi si rivolgono alla "natura che lo circonda".
Se il tipo di druido è un viaggiatore che ha deciso di proteggere invece una specie di funghi del sottosuolo, ovunque essi nascano, la cosa non cambia molto a mio avviso.
Ucciderà i suoi simili, sì, ma questo basta a renderlo drow?
Se onori la classe, rischi di depredare la razza.

Ovviamente io sto solo rispondendo a una tua domanda secondo come la vedo io :)


No, io intendo il druido della 3 e mezzo, la quarta non la posso vedere :wall: :wall:
Perchè non si può mettere la scalata sociale?
C'è un circolo druidico, c'è chi vuole arrivare a fare l'arcidruido..ora lo buttata li, ma un drow potrebbe farsi la sua bella scalatina :rockrulez:
Tessitori di inganni, un predatore come agirebbe? Ci sono le volpi che si mettono nella sabbia rossa e poi attirano le prede..perchè un druido non potrebbe fare una cosa del genere?
Certo gli inganni dei drow sono piu verbali però in ambito naturalistico, si potrebbero fare degli inganni del genere, giusto per fare rispecchiare così altri lati da drow.
Come ho detto prima i druido non sono tutti buoni e alcuni sono anche piu malvagi dei drow, anche se, forse, non torturano così la gente :frusta: :frusta:

Hai dimenticato tutti i drow che si chiamano Drizz't e tutti i drow ranger buoni con le due spade :P

Io non ho mai giocato il drow proprio perchè non mi piacciono le classi che ci si abbinano. D'altronde ho sempre giocato il druido e il barbaro :wall:
Di certo se dovessi fare un buon druido lo farei stile Valas Hune e non Pharaun per il semplice fatto che mi verrebbe difficile da giocare. Sono troppo buono :crying:
Però chissà, la voglia ora di giocarlo c'è..magari ci proverò, d'altronde come si dice: Tentar non nuoce ^^

_________________
In cerca di informazioni su drow druidi, sempre se esistono T.T


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 17:22 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5693
Località: Soncino (CR)
Cita:
C'è un circolo druidico, c'è chi vuole arrivare a fare l'arcidruido..ora lo buttata li, ma un drow potrebbe farsi la sua bella scalatina :rockrulez:


Anche un umano, se è per questo. Dove è la peculiarità drow? La scalata ha senso all'interno della sua società, in contrapposizione alla competitività dei suoi simili, legata a ragioni politiche e culturali di razza, se vogliamo mettere l'accento sulla razza. Non considerare la "scalata sociale" slegata dal "contesto sociale" perché allora diventa pura ambizione ed è una cosa comune a tutte le razze.

Cita:
Tessitori di inganni, un predatore come agirebbe? Ci sono le volpi che si mettono nella sabbia rossa e poi attirano le prede..perchè un druido non potrebbe fare una cosa del genere?


Ma stiamo parlando di volpi, di ragni, di serpenti eccetera, o di drow?
Di predatori è piena la natura e non tutti sono drow.
Se vuoi ridurre il drow al "predatore", lo puoi fare. Lo puoi fare anche con un umano questo.
Vedi, puoi fare tutto, forzando un po' i concetti, ma non illuderti di aver giocato il vero drow.
Il vero drow si confronta con i suoi simili, da il meglio di sé all'interno della propria società, o quando è in missione per conto della stessa. Se lo sganci dal suo contesto, il drow perde il 50% delle sue peculiarità. Se poi gli dai anche la mentalità druidica, gli togli un'altra bella fetta e a quel punto dovrai chiederti quali sono le differenze tra un personaggio di razza drow che veste la classe di druido, e un'altra qualsiasi razza negli stessi panni.
Pensaci e fai i confronti.

Tu dici che non ti è mai piaciuto l'abbinamento delle classi alla razza dei drow, ma dici anche che non hai mai interpretato un drow.
Se il tuo party è un "misto", allora difficilmente interpreterai un vero drow.
Ti assicuro che anche il classicissimo "guerriero", quando si parla di elfi scuri, assume caratteristiche tali da dare vita a giocate indimenticabili.
Interpretare un drow significa prima di tutto entrare nella sua psicologia, abbracciarla e poi viverla.
Il resto sono solo involucri, privi del tormento che li ha forgiati, privi della spregiudicatezza che hanno subito e che a loro volta riversano sugli altri, privi di quella eterna lotta contro ogni forma di debolezza prima di tutto psicologica, sviliti e addestrati allo schiocco delle fruste, in un ambiente in cui ogni alleanza è effimera, ogni ombra è viva, ogni volta che ti guardi alle spalle sai che puoi essere sorpreso di fronte...
Un drow non è solo un bell'insieme di aspetto e poteri innati.
E' prima di tutto il frutto di una società durissima, caotica, con regole che a tutti gli altri sembrano aliene.
Il drow lo interpreti prima nella mente, poi nell'aspetto esteriore.

Cita:
Di certo se dovessi fare un buon druido lo farei stile Valas Hune e non Pharaun


Valas era più un "ranger" (un "esploratore delle terre selvagge del sottosuolo) e Pharaun un mago.
Il druido proprio non lo vedo.
Ma tu sei libero di provare (se il tuo master lo consente)
Solo... non ti illudere che stai interpretando un drow.
Ho giocato con chi ha conosciuto i drow della 3,5.
Abbiamo intrapreso una campagna in ambientazione totalmente drowish. Sono morti tutti alla seconda seduta perché non c'è stata una sola scelta che abbiano fatto che riflettesse sugli intrighi, pericoli, illusioni della società in cui erano calati.

E' il prezzo della popolarità della razza. Pur di giocarla e interpretarla, la si smorza un po' troppo nelle sue peculiarità, forzandola a interpretazioni che non le si addicono pur di fare qualcosa di diverso.
Per conto mio posso solo dirti che sì, puoi fare tutto quello che vuoi, ma se mi chiedi "E' plausibile per un drow?" io ti risponderò di no.

Ah! Dimenticavo... non occorre che quoti tutto quello che ho scritto, specie quando è subito sopra il tuo messaggio :)
Lo so che stai rispondendo a quello, vai tranquillo.

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 18:44 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mar lug 06, 2010 09:45
Messaggi: 18
Località: Reggio Emilia
No, stiamo parlando di drow, ma da quello che ho capito io sembra che solo essi sappiano fare intrighi e tradimenti. Ok, è vero, loro hanno una vera cultura basata anche su di essa, ma penso che anche queste due peculiarità siano presenti in quasi tutte le razze.
Ho fatto l'esempio della volte per un semplice fatto pratico, per l'inganno.
Io ho detto che quello in qualche modo potrebbe dare la possibilità a un elfo grigio druido di fare qualche inganno naturale, era un modo di unire due cose che non vanno daccordo. :sisi:
Certo che un animale non potrà mai raggiungere una ragnatela di inganni simili a quelli di un drow, questo lo so bene, come so anche che se abbini già due cose come Drow+Druido non potrai già piu giocare un drow "consono" :sisi:
Dopo tutto quello che mi hai detto, mi è venuto un dubbio, anzi le tue parole mi confermano ciò che pensavo. Un drow è quasi impossibile giocarlo in modo sensato fuori dalla sua ambientazione perchè?
Per il semplice fatto che il loro modo di vedere le cose, il loro modo di vivere la vita li rende adatti solo a una campagna drowish. Il difficile però è riuscire a trovare un Master che le faccia :P
Per il resto hai ragione, un drow druido può esistere ma non avrebbe senso o almeno, non avrebbe quel marchio drowish che farebbe apprezzare per bene questa razza cosi particolare anche se un tentativo se lo merita :).
Si lo so che Valas era un ranger (Forse scout ) e Pharaun un mago, era per dire che lo farei meno legato alla cultura drow rispetto a Pharaun :)
Infine grazie ancora di tutto ^^

_________________
In cerca di informazioni su drow druidi, sempre se esistono T.T


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 19:02 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5693
Località: Soncino (CR)
Sono io che ringrazio te, perché queste chiacchierate e approfondimenti mi piacciono molto invece e tra l'altro, ogni volta scopro qualcosa che non sapevo sulle nuove edizioni (per esempio che il drow viene anche chiamato elfo grigio)


Cita:
No, stiamo parlando di drow, ma da quello che ho capito io sembra che solo essi sappiano fare intrighi e tradimenti.


No, no... aspetta.
Qui se hai capito questo, mi sa che è colpa mia che mi sono spiegata malissimo.
Non sono "solo" loro a saper tessere intrighi e tradimenti, ma ne hanno fatta una sorta di arte che da il meglio di sé quando gli avversari ne sono all'altezza.
In pratica, vediamo di fare un esempio assurdo...

Tu suoni la chitarra da quando hai pronunciato le tue prime parole, hai talento, sei un maestro.
Un gruppo di amici non lo sa e vuole mettere su una band, cui ti invita a partecipare.
Te la cavi bene, suoni bene, ovvio, ma non devi nemmeno impegnarti per farlo.
Metti però che vieni chiamato a suonare accanto a un vero grande, un vero maestro... allora sì che darai il meglio di te non solo per esserne all'altezza, ma anche per non soccombere alla sua bravura.

Vabbè, spero renda un po' l'idea (potevo impegnarmi in un esempio migliore :blll: ma fa caldo!)
In pratica, se togli il drow dal suo ambiente, lo rammollisci alla lunga.
Se nel suo ambiente non ci è mai stato, è anche peggio.

Sì, giocare una campagna drow è difficile (impossibile no... per noi "Impossible is nothing" :Sorrisone: e io ho fatto anni a giocare campagne drow divertendomi in modo davvero impareggiabile) ed è difficile trovare un master in grado di reggerla, specie adesso che appunto l'uso del drow è stato reso un po' più... mmm... commerciale (lo interpretano cani e porci :nono: )
Però se i romanzi ti hanno appassionato, se vorrai approfondire la loro cultura, ma soprattutto se vorrai fare un'esperienza fuori dal normale gioco di ruolo, allora vale la pena spenderci del tempo e delle energie.
Sai, a volte bere 30 Heineken non ti da la soddisfazione che ti da bere una sola Kwak (l'esempio birrofilo mi viene più spontaneo :ahah: )

Per conto mio, posso solo incoraggiarti a farlo, ad assaggiare questa prelibatezza di gioco.
Ma prima documentati bene. Più nozioni metti nella tua testa, migliore sarà la tua interpretazione, più credibile e anche più speciale.
In bocca al ragno :wink:

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 19:21 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mar lug 06, 2010 09:45
Messaggi: 18
Località: Reggio Emilia
Non avevo capito niente di quello che hai detto, ma non appena ho letto quello sulla birra tutto mi è stato piu chiaro :ahah: :ahah:
Per il resto, certo che mi voglio documentare meglio altrimenti perchè mi sarei unito a questo luogo di pazzi? ^^
Si purtroppo ci ho ragionato un pò su e ho capito che il druido drow non renderebbe affatto bene. Sarebbe come servire solo acqua in una birreria XD

_________________
In cerca di informazioni su drow druidi, sempre se esistono T.T


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: gio lug 08, 2010 23:40 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer lug 27, 2005 11:06
Messaggi: 5033
Località: Togarini
intendiamoci però, non dimenticare che giochi per il piacere di farlo e se ti viene in mente un buon motivo per cui un drow dovrebbe dedicarsi al proteggere la natura non vedo perché dovresti trattenerti

_________________
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Membro non-morto E fondatore della Frangia Anti-4th


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: ven lug 09, 2010 02:55 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5693
Località: Soncino (CR)
Questo era abbastanza implicito.
Prima di ogni cosa, si gioca per divertirsi ovviamente.
E questo significa che potresti anche divertirti facendo una di quelle campagne assurde, ai confini della realtà, piene di ironia, sarcasmo e situazioni buffe e divertenti (ricordo sedute folli in cui un elfo del party andava in giro con un gessetto a scarabocchiare i muri con disegni fallici XD )
Abbiamo riso tanto e fatto gli idioti, passando serate ubriacanti :ahah:

Il discorso fatto sopra voleva rispondere a una semplice domanda: è credibile un drow-druido?
A mio avviso no, non un drow con i controattributi almeno.
Un drow soft di nuova generazione magari invece lo è di più e ci sta una campagna non troppo impegnata.

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: ven lug 09, 2010 08:32 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer lug 27, 2005 11:06
Messaggi: 5033
Località: Togarini
Io dissento un pò, alla fine i drow sono creature particolari e variegate. Un drow che venera il signore delle melme (il nome l'ho dimenticato eoni fa) potrebbe intraprendere la via del druido e stanziarsi vicino ad un punto particolarmente melmoso. Ora se vi chiedete perché un drow dovrebbe adorare una simile divinità...bhè il pantheon dell'under dark è variegato e non tutti i drow sono assetati di potere.

_________________
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Membro non-morto E fondatore della Frangia Anti-4th


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Bae'qeshel e druidi drow
MessaggioInviato: ven lug 09, 2010 13:22 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5693
Località: Soncino (CR)
Ravenard, sono punti di vista.
Tu stai alla 4° edizione di d&d come io sto alla 3,5° e successive :wink:
A mio avviso, dire "non tutti i drow sono assetati di potere" è come dire "non tutti i nani amano la birra" (giusto pre restare in argomento alcolico :ahah: )
Una volta c'erano più restrizioni sulle classi rispetto alle razze perché c'era un maggiore interesse nella caratterizzazione e distinzione di razza.
Adesso la tendenza è invertita e "l'eccezione" è più frequente della regola in favore di una maggiore elasticità di gioco.
E qui si tratta di scelte e gusti.
Se faccio un drow che non si comporta da drow perché è "diverso dagli altri drow"... beh, per me è meno drow degli altri (la logica è evidente)
D&d adesso lo permette e anzi, per giustificarlo ha persino creato una razza che si distacca dalle origini dei drow (basta leggere l'ultimo romanzo della saga "The Lady Penitent" e vedere alla fine cosa succede)
Drow buoni, drow bardi, drow "diversi" adesso ve ne sono a manciate.
A me non piace, fa perdere alla razza quelle caratteristiche che la rendevano diversa dalle altre, mentre adesso vedere drow che fanno cose da umani è diventato più che frequente.
Quindi sì, non ci sono restrizioni e si può fare quello che si vuole con la minima giustificazione, come "Non tutti i drow sono così" e io ripeto allo sfinimento che dipende dalle edizioni.
Se vuoi rimanere sulla società drow per come era in origine, più caratterizzata e meno imbastardita di come è adesso, allora certe varianti sono prive di coerenza razziale.
Se invece si gioca alle nuove edizioni, allora tutti possono fare tutto.
Gusti.

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 61 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010