Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è lun set 23, 2019 15:42

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: La Stella della Senna
MessaggioInviato: mer mar 14, 2007 16:34 
Non connesso
Signore di Necropolis
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer mar 24, 2004 14:59
Messaggi: 9776
Località: Necropolis

Amavo questo cartone e il mitico Tulipano Nero :D (di cui avevo una magliettina rossa scrausissima :asd:)

Immagine

Immagine

Immagine

LA CURIOSITA'
Titolo originale: "La Seine no Hoshi"
Nel 1975, siccome Riyoko Ikeda continuava a non concedere i diritti per trarre una serie animata dal suo Versailles no Bara, si pensò di sfruttare la popolarità e il succeso che la Rivoluzione Francese aveva fra il pubblico nipponico creando La Seine no Hoshi, serie tv appunto, ambientata alla fine del 1700 in Francia. Per dare vita alle avventure di Simone e compagnia fu riunito un cast di tutto rispetto a partire dal Character Designer Akio Sugino (famoso per il chara di Ace o nerae/Jenny la tennista e che in futuro lavorerà a Onisama e.../Caro Fratello). La regia fu affidata a Yoshiyuki Tomino che diverrà niente popò di meno che il creatore di Gundam, mentre le musiche erano dell'osannatissimo Shunsuke Kikuchi.
L'ambientazione fu leggermente modificata rispetto a Berubara, infatti si pensò di prendere in considerazione il periodo storico dal punto di vista del popolo parigino, invece che incentrare l'attenzione sui nobili e al tutto fu dato un certo "taglio supereroistico" creando ex-novo la figura della Stella della Senna (riprendendo per certi versi, dal manga della Ikeda, la donna in "panni maschili" che combatte abilmente con la spada) e affiancandole il più famoso Tulipano Nero.

Immagine

LA STORIA
Simone Lorène, la nostra protagonista, è la figlia adolescente di due umili fiorai della Parigi della fine del 1700. Il popolo francese di quel periodo è vessato dalle tasse e dai "capricci" dei nobili della vicina Corte di Versailles, inoltre persino le guardie della città fanno di tutto per causare ultieriori ingiustizie ai danni dei cittadini poveri. E' in questo clima che iniziano a nascere i primi moti rivoluzionari e alcuni coraggiosi lottano contro i nobili, ma neppure loro riescono a fare molto per cambiare la situazione, in quanto vengono spesso arrestati e/o costretti a vivere in clandestinità. Ma il popolo non è del tutto solo: uno spadaccino mascherato che si fa chiamare il Tulipano Nero combatte per loro riuscendo a porre rimedio a qualcuna di queste ingiustizie.

Un giorno Simone viene notata da un vecchio Conte che vive vicino Parigi, tale nobiluomo è il Conte De Voudrel e invita Simone a frequentare casa sua. Qui l'uomo le insegna ad usare la spada e la "trasforma" nella Stella della Senna, paladina mascherata che aiuterà il Tulipano Nero nella difesa dei poveri e degli indifesi ed è sempre qui che la ragazza conosce Robert De Voudrel, il figlio del padrone di casa.

Quando i genitori di Simone muoiono in un agguato a seguito dell'ennesima ingiustizia causata dai alcuni soldati, il Conte la adotta e la fa studiare come una nobildonna in un rinomato convento. Prima di morire suo padre le aveva rivelato che lei non era la loro vera figlia, ma quando era appena una neonata era stata affidata a lui e a sua moglie da un nobile che le aveva lasciato anche un carillon, unico indizio per ritrovare i suoi veri genitori.
Nel convento Simone fa la conoscenza di Michelle, anche lei studentessa in quella scuola, e le due ragazze divengono presto amiche e confidenti.

Anche se è lontana dalla città Simone non si dimentica del popolo da cui proviene e, la notte, continua a vestire i panni della Stella della Senna e a combattere, scontrandosi spesso con il Capitano Jeroule che diverrà il suo più acerrimo nemico.

E' al ritorno di una di queste escursioni che Michelle scopre la sua doppia identità e quando i nemici della spadaccina mascherata la mettono nei guai e la costringono a rivelarsi, Michelle prende il posto dell'amica e, travestendosi da Stella della Senna, resta vittima di un complotto architettato, a sua insaputa, dal suo stesso zio. Simone resta molto sconvolta dalla morte dell'amica ed è intenzionata sempre più a combattere per vendicarla e per porre fine a tutto.

Intanto Robert viene accusato ingiustamente di aver attentato alla vita di Re Luigi XVI e viene esiliato; Simone perde così anche il sostegno del suo fratello adottivo, ma le resta sempre il fidato Danton, un bambino che viveva con lei e i suoi genitori al negozio di fiori, che conosce benissimo la sua identità segreta e che l'aiuta nella sua lotta.

Ad un certo punto della storia anche il Conte De Voudrel muore per le ferite riportate in un agguato causato da un suo "amico" di gioventù il quale è a conoscenza del segreto della nascita di Simone e non vuole che la verità venga a galla.

Quando finalmente il Tulipano Nero, che era sparito misteriosamente alla partenza di Robert, fa ritorno a Parigi, Simone scopre che sotto la sua maschera si cela il suo amato fratello adottivo, che in fondo non considera poi solo come un fratello...

La Rivoluzione è alle porte, il popolo insorge ed è a questo punto che La Stella della Senna, una notte mentre sta fuggendo dal palazzo di Versailles, attirata dalla melodia di un carillon, incontra la Regina Marie Antoniette: la musica che suona il carillon della Regina è la stessa di quello di Simone. E' Robert che chiarisce tutta la situazione rivelando che le due donne sono sorelle: Simone è nata dalla relazione che il padre di Marie Antoniette ha avuto con una cantante d'opera. La Stella della Senna, quindi, è la sorella minore della Regina di Francia!!
Nonostante all'inizio Simone non riesca ad accettare la cosa e a perdonare Marie Antoniette per ciò che ha causato al popolo [ma era davvero tutta colpa sua???] finirà per "cedere" e per amare la ritrovata sorella.

E' a questo punto che La Stella della Senna si ritrova a dover combattere contro chi aveva protetto fino a quel momento; la Rivoluzione è scoppiata e i rivoluzionari stanno perpetrando parecchi soprusi contro i nobili.
Marie Antoniette, prima di essere ghigliottinata, chiede a Simone di proteggere e portare via i suoi figli da Parigi. Sarà questa l'ultima azione compiuta dal Tulipano Nero e dalla Stella della Senna: Marie Therèse e Louis Charles verranno strappati dalle mani dei rivoluzionari e fuggiranno dalla città con Simone, Robert e Danton. I due bambini vivranno con una nuova famiglia lontano dalla rivoluzione.

_________________
ImmagineWhat if I say I’m not like the others
What if I say I’m not just another one of your plays
You’re the pretender
What if I say I will never surrender


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mar 14, 2007 16:37 
Non connesso
Signore di Necropolis
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer mar 24, 2004 14:59
Messaggi: 9776
Località: Necropolis
La stella della Senna tra Dumas e Alain Delon
Dal Giappone alla Francia


Immagine

La Francia ha sempre avuto un forte richiamo tra i giapponesi, ha affascinato generazioni e generazioni e ancora oggi continua questo amore a distanza. Gli elementi fondamentali di questo sodalizio sono essenzialmente: la moda, la cucina, la cultura e la storia. Il legame tra i due paesi è stato ulteriormente consolidato dal mondo degli anime che, spesso e volentieri, si è ispirato a grandi romanzi di formazione europei e in particolare francesi.
Il Tulipano Nero è imparentato con l’omonimo romanzo di Alexandre Dumas; ma ancora di più lo è con Le Tulipe Noir, film di Christian Jaque del 1963, con Alain Delon nei panni del vendicatore mascherato Tulipano Nero. Il libro di Alexandre Dumas è invece ambientato in Olanda nel periodo antecedente alla rivoluzione francese. Mentre film e serie animata hanno un chiaro riferimento alla presa della Bastiglia e al rovesciamento della monarchia in Francia, Il Tulipano Nero di Dumas rappresenta una metafora della giustizia contro la tirannia e i crimini dei potenti.
Iin questo senso possiamo dire che l’anima del libro rivive nei personaggi di Alain Delon nel film e di Robert e Simone nell’anime.
Il cartone animato di Masaki Osumi e Yoshiyuki Tomino, in effetti, mutua i personaggi interpretati da Alain Delon - i gemelli Julien e Guillaume de Saint Preux - e costruisce l’eroe Robert de Voudrel. Quest’ultimo, nelle fattezze e nei modi, ricalca il bel Alain, ma al contrario del film non occupa lo scranno da protagonista, anzi cede il passo ad una donna, La Stella della Senna ovvero Simone Loraine.
In poche parole nell’anime ci sono riferimenti ad opere precedenti, ma la fantasia degli autori nipponici ha sicuramente giocato il ruolo più importante. In ogni caso, possiamo dire che più delle parole di Dumas, sono stati fondamentali gli occhioni di Alain Delon per la produzione del Tulipano Nero.


ImmagineImmagine

_________________
ImmagineWhat if I say I’m not like the others
What if I say I’m not just another one of your plays
You’re the pretender
What if I say I will never surrender


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer mar 14, 2007 16:50 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: ven mar 04, 2005 20:33
Messaggi: 5273
Località: Abisso, (RM)
LUNGO LA SENNAAAA
SI ARRENDE IL BASTIONEEEE
IL RE TENTENNAAAAA
C'E' LA RIVOLUZIONEEEEEEE!


COLPI DI QUA! COLPI DI LA'!
COSA ACCADRA', COS' ACCADRA' !?

Era favoloso :P

_________________
ImmagineLet the spam rollin' Immagine
Muzedon ha scritto: Quando Ryld si impegna, vale molto di più di un "+1".
Kenshi Kizaki ha scritto: Sarà,ma Ryld c'ha più classe,fa ride,ho notato che non dice nemmeno parolacce,spamma nei sogni di tutti noi....
Skaan Natsaclanee ha scritto:Più che altri voterei Ryld come Super Spammone
VanLukavic ha scritto:complimenti sinistro;)
Khelden Thal ha provato a scrivere:Se l'eroina è una pasticca io non dico cazzate!
Draugnim ha scritto:ti prego maestro insegnami la tua arte!


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio mar 15, 2007 14:10 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: gio apr 01, 2004 18:20
Messaggi: 5694
Località: Altopiano di Leng
Sicuramente era molto movimentato, ne capitavano di tutto i colori, era praticamente un cappa e spada (mentre Lady Oscar era più drammatico)

_________________
"[...]vedete dei marinai che stanno scaricando delle tasse..."
-Grande Pacho 'M Hell-


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010