Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è sab mar 06, 2021 04:24

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: ven ott 16, 2009 19:12 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: gio mag 03, 2007 02:05
Messaggi: 14507
Località: Manduria - Roma (molto poca)
Non so come sia potuto accadere. Sembrava una serata potenzialmente noiosa: una cena con la mia famiglia a casa di amici... Io ero ovviamente contrario, non so mai cosa fare, cosa dire... Mi sento di troppo in poche parole. Non ho argomenti né interessi da condividere... Però ormai ero stato letteralmente trascinato in ballo e dovevo ballare. Così, con l'unica consolazione che non sarebbe potuta durare troppo, mi sono messo l'anima in pace. Arrivati dagli amici l'ambiente si è rivelato cordiale e sereno, forse mi ero sbagliato e mi stavo fasciando la testa per niente. La cena è stata tranquilla e piacevole entro i limiti possibili. Forse ho ecceduto un po' con il vino, perché durante i discorsi che sono seguiti alla cena, ho sentito la testa diventare pesante, gli arti debolissimi e, senza che potessi rendermene conto, mi sono addormentato. Sono crollato all'improvviso e non ho sognato nulla, sono certo di non aver sognato, non ho semplicemente dimenticato cosa ho sognato, perché quello non era un sonno normale. Forse è stata colpa dell'alcool, ma sinceramente non credo, è stato qualcosa che non so capire, ne sono quasi del tutto sicuro!
Quando mi sono svegliato era buio e non sentivo alcun rumore. Ho provato a stiracchiarmi ma senza alcun risultato: dovevo avere le braccia e le gambe addormentate; ogni tanto mi capita quando dormo in posizioni scomode... Ricordo di essermi stupito perché non ero a casa mia, non mi pareva di aver mai visto quella stanza; però era assurdo che non mi avessero svegliato, dovevo essere davvero tanto ubriaco per non svegliarmi... Ma in ogni caso dove mi trovavo? Sentivo la bocca come incollata, non riuscivo ad aprirla, ma d'altro canto non avevo neanche voglia di parlare. Ero ancora intontito dal sonno e probabilmente mi sarei potuto riaddormentare, ma la curiosità ha prevalso sul resto. Ho cercato di mettere a fuoco la stanza, di guardarmi intorno ma nulla! Solo il buio pesantissimo, una coltre nera che copriva e bloccava ogni cosa.
La situazione cominciava a diventare frustrante, questa mia impossibilità non solo di interagire con il mondo esterno, ma addirittura di capire dove mi trovassi mi disturbava ed indispettiva non poco... Ho aspettato e pensato. Ho pensato che magari ero io a non volermi muovere e a non voler vedere. Magari avevo subito qualche shock che mi “staccava” dal mondo circostante... Che pensiero puerile, pensare che non volessi non che che non potessi. C'è da dire però che avevo dalla mia questa situazione angosciante e quindi posso essere giustificato per l'incorrettezza dei miei pensieri. Pensieri che anche se scorretti forse mi hanno aiutato: in noi c'è molto più di quanto crediamo, probabilmente non siamo solo corpo e mente, o forse il nostro corpo e la nostra mente possono essere qualcosa di più. Io forse ne sono la dimostrazione, almeno credo.
La convinzione che io non volessi vedere, anche se in realtà non potevo, è riuscita a farmi vedere in qualche modo. Non tramite gli occhi, ma attraverso qualcosa che ancora non so: non è così facile avere una corretta consapevolezza di sé dopotutto. Purtroppo la comprensione del mio errore nel ragionamento mi impedisce di convincermi che in realtà sono io a non volermi muovere. Quel poco che ho capito di me mi paralizza, così che le uniche funzionalità “classiche” che ho riottenuto sono la vista e l'udito, anche se differenti da quelli di tutti i giorni, ed il tatto, anche questo cambiato, ma meno degli altri due. Comunque, in virtù di questi miei nuovi poteri, conquistati con la volontà, ho potuto avere un'idea di dove mi trovassi. Era una specie di sgabuzzino pieno di cianfrusaglie di ogni tipo, scope, martelli, vecchie cornici e, su uno scaffale accanto a me, una serie di barattoli, credo contenenti marmellata. Mi piace pensare che fosse marmellata di ciliegie perché a me piace tanto, anche se non credo che potrò mai assaggiarla... Ora non mi trovo più in quello sgabuzzino, sono in una stanza ben illuminata, credo arredata con gusto. Da dove mi trovo io ho la sensazione che questa sia una cucina, ora sono appoggiato su di una superficie piatta e liscia, credo sia di legno: è quasi sicuramente un tavolo. Poco tempo fa, credo, mi hanno preso e sistemato qua. Con il tempo credo di essere riuscito a capire cosa sono diventato. Mi domando se mi hanno spostato per scopo ornamentale o per mangiarmi. Una bella zucca sulla mensola credo che possa fare una bella figura, anche se non mi alletta molto l'idea di rinsecchirmi e poi fare la muffa. Forse è meglio se mi cucinano per un zuppa o per qualsiasi altra cosa si usino le zucche.
Non so, non ho mai mangiato una zucca io, forse sapevo che mi sarei sentito un cannibale a posteriori, non so. Spero di diventare una zuppa perché secondo me la “zuppa di zucca” ha un bel suono. Magari invitano la mia famiglia così posso rivederla e, anche se non credo che potrei salutarli, magari potrebbero essere fieri di me. Ci sono tante cose che non si sanno sulle zucche, ad esempio nessuno sa che abbiamo poteri che altre cose, o esseri viventi, non hanno. Abbiamo poteri telepatici ad esempio, solo che molto spesso non abbiamo motivo di usarli, forse a causa di una maggiore comprensione della vita, chi lo sa! Potremmo fare molto più di quello che facciamo, solo che non ne vediamo il motivo se non in casi eccezionalissimi come credo sia questo. Ora sto usando i miei poteri per far scrivere questo ragazzo: io detto e lui è forzato ad obbedirmi, di modo che qualcuno leggerà queste parole e vedrà che non ero solo una zucca, tra l'altro mi auguro di avere un buon sapore, ma qualcosa di più come molto spesso accade per le zucche e forse non solo per loro.
Mi sto perdendo, i miei pensieri non sono perfettamente lucidi e coerenti, forse le altre zucche non usano i loro poteri perché non capiscono che possono usarli e non perché hanno capito il senso della vita, o forse sono io che sono ancora troppo umano e troppo poco zucca per riuscire a comprendere pienamente la portata di tutto quello che mi è accaduto.
Con questo dubbio sospendo la trascrizione dei miei pensieri perché forse potrei riuscire a capire qualcosa e non è detto che sia giusto che qualcun altro capisca senza aver compiuto il suo percorso. In realtà c'è un altro motivo, quasi sempre c'è una ragione più realista dietro alla filosofia e la spiegazione è semplice: stanno portandomi, credo, vicino ai fornelli e così saprò che fine farò. Non so però se soffrirò ed avrò paura e non credo sia giusto trasmettere sentimenti del genere ad uno parente o ad un amico, figuriamoci ad uno sconosciuto!
Addio, magari pensatemi e abbiate un occhio di riguardo anche per i miei simili, dopotutto potrebbero essere vostri amici o sarebbero potuti esserlo!
Vi auguro un'esistenza felice.

_________________
Amore è la legge, amore sotto la volontà

Ogni uomo ed ogni donna è una stella.


Liber AL vel Legis


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: ven ott 16, 2009 21:39 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar mag 12, 2009 22:59
Messaggi: 527
Località: Torino
Eh già come ti ho detto dopo essermi gustata l'anteprima nazionale, è un racconto davvero grazioso che mescola dolcezza, malinconia e perchè no, apre la mente ad una prospettiva mentale del tutto nuovo con un tema azzardato, ma alla fine sei riuscito a dare spessore persino ad una zucca ;) , bravo .

_________________
Immagine
Stupito il diavolo rimase quando comprese quanto osceno fosse il bene
e vide la virtù nello splendore delle sue forme sinuose...


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: ven ott 30, 2009 22:05 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente
 ICQ  Profilo

Iscritto il: gio dic 15, 2005 16:15
Messaggi: 3079
Località: TERNI!
devo ammettere con remore che inizialmente ero stato un po' intimorito dall'apparente mole del testo, che in realtà scorre piacevolmente in un paio di minuti, ma si sa, sono un fifone.
detto questo mi ha molto colpito, devo aggiungere che secondo me merita di essere letto da molte persone perchè è quantomeno originale o almeno non ho mai letto nulla di simile, magari ridà un po' a quelle frasi lampo che scrissi tempo fa, riprendendole da Fight Club. sbonk.



UP +++

_________________
ebbbene si ho tolto la mia firma storica :sese:
Immagine
Affiliato alla frangia anti D&D4th

i dadi sono sempre utili a chi gioca a D&D e Vampire


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: ven ott 30, 2009 22:29 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: ven set 07, 2007 12:19
Messaggi: 8657
Località: Nelle oscure terre boschive elvetiche...
Stesso errore di Lok!

E me ne pento amaramente, perché mi è piaciuto veramente tanto! :sisi:
L'intreccio tra il ragazzo e la zucca è veramente ben fatto :sisi:
Lo stile mi è piaciuto molto, ed è scorrevole, prende veramente ^^

Complimenti :clap:

_________________
"...muoio ogni attimo e rinasco nuovo e senza ricordi:vivo e intero,non più in me, ma in ogni cosa fuori."

"L'uccello si sforza di uscire dall'uovo.L'uovo é il mondo.Chi vuol nascere deve distruggere un mondo.L'uccello vola a Dio.Il Dio si chiama Abraxas."


Spoiler: Visualizza


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: ven ott 30, 2009 23:09 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: gio mag 03, 2007 02:05
Messaggi: 14507
Località: Manduria - Roma (molto poca)
Siete tutti assolutamente troppo buoni =)
L'unica cosa che posso dire è che secondo me non sembra così tanto lungo, alla fine ho "imperversato" per molte più righe in passato =)

_________________
Amore è la legge, amore sotto la volontà

Ogni uomo ed ogni donna è una stella.


Liber AL vel Legis


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: dom nov 01, 2009 17:53 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: ven dic 28, 2007 05:39
Messaggi: 346
E' un racconto che porta via, scritto con uno stile asciutto, essenziale, lacerante.
Ha una bellezza algida e pura. E il modo in cui il ragazzo rilegge il suo passato...
E' molto triste.

_________________
Many thanks to Glenn Pearce, from Victoria, aka Ghost on a Highway! for my gorgeous avatar. I do love your art, mate!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: mar nov 24, 2009 21:34 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: ven apr 14, 2006 21:08
Messaggi: 3427
Località: Kashaar
io sono convinto che l'esistenza non materiale esista... infondo lo dice anche la zucca... percorre al sua strada senza sapere dove lo porterà... non è convinto a priori della fine che farà.. perchè infondo cos'è la fine??? esiste una fine???

ne dobbiamo ancora fare di strada priam che altre zucche decidano di parlare con noi...uff...
mi allaccio le scarpe e mi rimetto in viaggio... chissà che il torpore non di dilegui dalle gambe del Bardo e lo rifaccia muovere...

_________________
-Non pentitevi di quello che fate......
i meriti potrebbero prenderseli qualcunaltro....

-PERDONATEMI L'AVATAR MA LO CAMBIERò AL PIù PRESTO...HO PERDUTO L'IMMAGINE STORICA DEL MIO BARDO!!!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Disquisizioni etiche
MessaggioInviato: mer nov 25, 2009 00:28 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: gio mag 03, 2007 02:05
Messaggi: 14507
Località: Manduria - Roma (molto poca)
Sicuramente è molto lungo il sentiero della conoscenza e della realtà. Chissà se mai più ci parlerà qualche altra zucca, ottima osservazione Male =)

_________________
Amore è la legge, amore sotto la volontà

Ogni uomo ed ogni donna è una stella.


Liber AL vel Legis


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010