Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è ven mag 14, 2021 07:18

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: I leggendari cavalieri Tuareg
MessaggioInviato: dom ago 17, 2008 14:26 
Non connesso
Admin di Valm Neira
Admin di Valm Neira
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 03, 2004 12:50
Messaggi: 34277
Località: Valm Neira
I leggendari cavalieri Tuareg sono gli ultimi uomini liberi.

Detti "uomini blu" dal caratteristico turbante blu scuro che indossano e dal velo che copre sempre il loro viso, vivono nella desolata distesa del Sahara centrale. Un tempo predoni feroci oggi vivono di pastorizia praticata dai loro servi.

Sono alti, hanno i capelli rasati tranne una striscia in cui vengono lasciati lunghi e raccolti in una treccia. Gli occhi presentano una piega sul bordo superiore esterno che li protegge dalla luce troppo intensa.

L'ordinamento sociale dei Tuareg si basa sulla distinzione di quattro classi: i nobili, i vassalli, i servi egli operai.
I nobili costituiscono la classe più pura, invece gli operai, specialmente i fabbri, vengono grandemente disprezzati dai Tuareg che li considerano amici del "diavolo". Il re viene eletto dai nobili.
Spesso succede che un uomo possieda più schiavi di quanti gli occorrono e possa mantenere, allora concede loro la libertà. A uno schiavo può essere donata la libertà solo se è giovane e forte abbastanza per provvedere al proprio sostentamento.
Schiavi vecchi e malati non vengono mai liberati e il loro padrone li deve mantenere.

I Tuareg che possiedono terre vivono in villaggi; alcune pozze di acqua torbida costituiscono la possibilità di vita o di morte dell'intera comunità . Le loro case sono rettangolari, con tetto a terrazza, costituite da mattoni e da pietre. Le abitazioni dei nobili sono la tenda o la capanna e la donna è la padrona, che ha gli stessi diritti del marito. Il bambino appartiene sempre al rango e alla posizione della madre. Il padre gode di un'importanza molto minore. La donna non sa però se il marito è bello o brutto, appunto dal velo che porta, lo giudica in base alle sue attitudini. D'importanza massima è, per loro, la sua fama di guerriero .La rapina non è calcolata come delitto ma atto eroico. Il ladrocinio è invece ritenuto infamante e perfino gli schiavi non rubano. Un assassinio si vendica con un assassinio. L'antichissimo diritto tradizionale dei Tuareg, trasmesso di generazione in generazione esige la vendetta del sangue.

Circa la metà di tutti i bambini sono orfani di madre. Infatti, più di 2/3 delle donne muoiono dando alla luce i propri figli. Perciò si trovano presso i Tuareg relativamente poche donne che abbiano più di cinquanta anni. Se un bambino perde la madre, viene accolto subito da un'altra famiglia ed allevato con lo stesso amore che si ha per un figlio proprio.
L'unico mezzo di educazione è una parola di rimprovero o di monito. Battere un bambino è considerato crudele. I Tuareg sono gente molto sana e, se per caso si ammalano, si tratta, per lo più, d'infreddature che si possono curare benissimo con l'aspirina.

In autunno una carovana di mille e più cammelli dalla catena montuosa dell'Hoggar si dirige a sud trasportando una merce che si trova in abbondanza nel Sahara: il sale.
Il sale è molto importante per l'economia dei tuareg, con esso barattano tè, zucchero, stoffe, saggina, stuoie, sorgo.
Quando tornano a casa gli uomini possono raccontare di aver visto molte cose nuove e animali che nell'Hoggar non esistono come: leoni, giraffe, zebre e struzzi.

La sera, seduti intorno ai fuochi nascono mille racconti per grandi e piccoli.

_________________
Immagine
Siamo simili in molti modi, tu ed io. C'è qualcosa di oscuro in noi. Oscurità, dolore, morte. Irradiano da noi. Se mai amerai una donna, Rand, lasciala e permettile di trovare un altro uomo. Sarà il più bel regalo che potrai farle.
Che la pace favorisca la tua spada. Tai'shar Manetheren!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: I leggendari cavalieri Tuareg
MessaggioInviato: dom ago 17, 2008 15:24 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: lun apr 21, 2008 02:45
Messaggi: 1933
Località: Il mondo bidimensionale
Ancora un esempio di come la legge, ciò che è giusto e sbagliato, e la moralità, varino di cultura in cultura.
Comunque i Tuareg temo non se la passino troppo bene in questo secolo...
Qualche cenno storico da Wiki:

Circa la storia più antica dei tuareg si sa poco di preciso. Ogni confederazione conserva tradizioni relative all'arrivo nelle sedi storiche. Spesso il progenitore ancestrale è una donna (per esempio Tin Hinan presso i tuareg del Nord), e quasi sempre si ricorda la presenza anteriore di altre popolazioni (gli Isebeten, dalla lingua un po' diversa e dai modi più primitivi).

Comunque sia, per secoli i Tuareg sono vissuti come dominatori del deserto, esercitando l'allevamento, il commercio transahariano e la razzia, il che portava a frequenti scontri tra tribù.

Sottomessi (almeno nominalmente) dai Francesi intorno agli inizi del Novecento, i Tuareg poterono mantenere a lungo i propri capi e le proprie tradizioni. Ma con la decolonizzazione videro il loro paese frammentato in una serie di Stati-Nazione, con la conseguente creazione di frontiere e di barriere che rendevano estremamente difficile, quando non impossibile, il modo di vita tradizionale basato sul nomadismo. L'attrito con i governi al potere si fece sempre più forte e sfociò negli anni novanta, in aperti scontri tra tuareg e i governi di Mali e Niger; l'intervento militare, che a volte ha massacrato la popolazione di interi villaggi (Tchin Tabaraden, Niger, maggio 1990), ha causato la morte di molte persone. Molte persone non potendo più praticare il nomadismo andarono nelle periferie delle città e continuano ancora oggi a fare lavori di artigianato, lavorano in miniere, oppure i più fortunati sono guide di viaggi.

_________________
Non siamo che polvere e ombra.
(Orazio)


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 2 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010