Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è mar mag 11, 2021 16:02

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: mer ott 12, 2011 09:18 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: lun feb 07, 2011 00:30
Messaggi: 1101
Località: Ponte Zanano
sarà..ma mi sono convertita..ritiro tutto quello che ho detto!!! perdonatemi!!! :cry:

_________________
Immagine
"Lanciai un grido di angoscia
mentre la terribile maledizione mi straziava le carni.
Piansi lacrime di Sangue.
Poi le raccolsi nelle mani a coppa
e le sorseggiai."

-Il Libro di Nod


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: sab feb 04, 2012 22:54 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mar mag 24, 2011 15:07
Messaggi: 16
goldrake ha scritto:
Mi permetto di correggere Geniale Dilettante: secondo le regole di Masquerade, i più anziani, in quanto più lontani dalla natura umana, soffrono enormemente alla luce del sole, cosa che non vale per i vampiri deboli e quindi in gran parte umani. :wink:


Ma va? Ioho sempre giocato con regole opposte! Mi hanno fregato! :wall:

_________________
L'uomo s'illude di essere il fautore della propria vita. Ma esistono elementi superiori che guidano e controllano il destino di ognuno di noi. Chiamateli forze soprannaturali, oppure intervento divino. Ciò che è certo è che le nostre azioni non sono il risultato del libero arbitrio.


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: dom feb 05, 2012 10:31 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer lug 27, 2005 11:06
Messaggi: 5033
Località: Togarini
che io sappia dalla 13° generazione in giù tutti soffrono allo stesso modo, le 14° essendo vampiri alla twilight invece possono stare al sole ma non hanno poteri vampirici decenti.

_________________
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Membro non-morto E fondatore della Frangia Anti-4th


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: dom feb 05, 2012 12:44 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: gio mag 03, 2007 02:05
Messaggi: 14507
Località: Manduria - Roma (molto poca)
Ma si sta parlando di leggende e mitologie oppure di giochi con regole arbitrarie decise dai creatori di tali giochi? =)

_________________
Amore è la legge, amore sotto la volontà

Ogni uomo ed ogni donna è una stella.


Liber AL vel Legis


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: gio mar 01, 2012 23:06 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer nov 12, 2008 18:33
Messaggi: 453
Località: Valm Neira (da non confondersi con Valmiera, capoluogo di provincia lettone).
La religione paleoslava, secondo le testimonianze più antiche, sarebbe nata con il culto degli upyri e delle beregini, cioè dalla venerazione degli spiriti dei morti (letteralmente i vampiri) e di quelli della natura (le ninfe dei fiumi).
Quindi i vampiri sono stati conosciuti anche come enità ctonie "buone", propizie.
Un ruolo ambivalente, di entità malvagia e di sciamano "protettivo" veniva attribuito fino al secolo scorso anche dallo strigoi romeno, lo stregone che può sopravvivere anche dopo morto. Agli strigoii "vivi" e ai loro discendenti veniva chiesto di "sputare sui bambini", di compiere su di loro gli scongiuri.

Vampiri buoni? Non nel senso che attribuiamo oggi al concetto di bontà. Creature di una bontà profonda, oscura.

_________________
Who is who in Val Neira ha scritto:
Hoijemondijs Dodgloptris Nyrtjainnen
Sacerdotessa di Lloth del casato minore Nyrtjainnen. Vanta altri titoli come Sacerdotessa dei riti della Tenebra - Maestra del culto della Fertilità - Custode delle Estreme Sapienze, legati alle sue attività magiche
.

rose ha scritto:
Hoijemondijs è dio :sisi:
Mitternacht ha scritto:
Ah allora è con lei che me la prendo di continuo XD


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: ven mar 02, 2012 00:37 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: gio mag 03, 2007 02:05
Messaggi: 14507
Località: Manduria - Roma (molto poca)
Hoijemondijs ha scritto:
Quindi i vampiri sono stati conosciuti anche come enità ctonie "buone", propizie.
Un ruolo ambivalente, di entità malvagia e di sciamano "protettivo" veniva attribuito fino al secolo scorso anche dallo strigoi romeno, lo stregone che può sopravvivere anche dopo morto. Agli strigoii "vivi" e ai loro discendenti veniva chiesto di "sputare sui bambini", di compiere su di loro gli scongiuri.

Vampiri buoni? Non nel senso che attribuiamo oggi al concetto di bontà. Creature di una bontà profonda, oscura.


Puoi espandere il concetto che la piega dell'argomento mi interessa?

_________________
Amore è la legge, amore sotto la volontà

Ogni uomo ed ogni donna è una stella.


Liber AL vel Legis


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: ven mar 02, 2012 12:00 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer nov 12, 2008 18:33
Messaggi: 453
Località: Valm Neira (da non confondersi con Valmiera, capoluogo di provincia lettone).
Se non si vuole andare troppo indietro nel tempo, e non scervellarsi troppo con indagini antropologiche si sappia che un esempio di "upyr buono" lo si può trovare nelle fiabe siberiane riguardo a Ivan lo scemo e il cavallo magico. In esse c'è il classico contadino con tre figli, dei quali uno è considerato un emerito mentecatto. Il muzhik muore e chiede ai figli di vegliare per tre notti sulla sua tomba. Nessuno dei due "furbi" vuole farlo, sapendo che il paparino ha la tendenza a farsi passeggiate fuori dalla tomba, e tocca allo stupido. Ivan passa tre notti in compagnia del babbo vampiro il quale alla fine gli fa un regalo magico: tre crini di cavallo. Questi servono ad evocare Sivko Burko, spirito della natura in forma equina, che aiuterà lo scemo a diventare zar .
In alcune versioni della storia il figliolo ricompensa il padre con un bel paletto di tremolo nel cuore, dandogli la pace eterna. In altre l'esorcismo non avviene e il vampiro buono viene lasciato in pace. E chi non vuole approfondire troppo si fermi qui.

Sempre in ambito russo esisteva la bizzarra usanza di maritare le fanciulle morte nubili, quando si credeva che i loro spiriti insoddisfatti tormentassero la comunità. Era un matrimonio con tutti i crismi, con tanto di canti rituali e corteo nuziale. Il povero sposo alla fine si trovava ammogliato a una vampira che, grazie a questo particolare tipo di esorcismo, veniva ammansita.

Il culto dei vampiri e delle ninfe, che già veniva condannato nelle omelie del XIII secolo (come l'adattamento in slavo antico dei sermoni di San gregorio di Nazianzio sugli idoli che potere trovare
qui ) era comunissimo nel medioevo ed è sopravvissuto in varie forme fino al novecento.
Ci sono qui alcune considerazioni da fare su cosa potesse essere effettivamente questo "culto dei vampiri".
Si consideri, per esempio, il fatto che, nelle antiche necropoli slave raramente si trovano tombe contenenti scheletri integri. Spesso e volentieri, anzi, le tombe vengono trovate vuote. Come mai? Perché gli slavi le ossa dei defunti le tenevano in casa. Dopo un periodo di riposo nella tomba, durante il quale il morto si decomponeva, il caro estinto veniva disseppellito e le sue ossa venivano ripulite per bene dalle donne della famiglia. I resti (o parte di essi) venivano conservati nell'angolo sacro dell'abitazione, là dove un tempo erano posti gli idoli e in epoca più recente le icone. Non mi meraviglierei se in qualche izba della remota provincia russa l'urna delle ossa degli antenati avesse fatto compagnia all'onnipresente ritratto di Lenin.
Se questa usanza vi sembra bizzarra e barbarica sappiate che fino a due secoli fa era diffusa anche in area alpina, e non solo presso gli slavi. Avete presente quei bei teschi di cervi e camosci con tanto di corna che ornano i masi tirolesi? Ecco, fino all'Ottocento i tirolesi, nella stube, oltre al teschio del cervo tenevano quello del babbo, del nonno...
Lo scopo di tale culto delle ossa era chiaro. Oltre a omaggiare il morto, facendolo sentire amato, si controllava che si decomponesse per benino. Se il defunto non si decomponeva era segno che la terra lo rifiutava. Al morto venivano attribuite le disgrazie del villaggio, e non è raro che nascesse la classica psicosi da vampiro, l'isteria collettiva che noi tutti conosciamo alla quale si riusciva a porre fine solo dopo ripetuti esorcismi, profanazioni dei cadaveri e varie amenità.
Una psicosi che a volte era la maschera di tensioni sociali. Per esempio la famosa epidemia vampiresca di metà settecento che coinvolse mezza mitteleuropa, nacque nel momento dell'allargarsi a sud-est dell'impero asburgico, quando i contadini serbi si rifiutarono di lavorare agli ordini di nuovi padroni e abbandonarono i loro villaggi, motivandosi con il fatto che la terra era contaminata dai vampiri. Vampiri anarcoidi e arruffapopoli :D .

Il morto che non si decompone e va a spasso causando sfracelli, il famoso vampiro, è quindi, almeno dal medioevo in poi, una creatura principalmente maligna, responsabile di epidemie, di morie di animali, di ogni orrore possibile e immaginabile. Da dove viene, però, il buon upyr delle fiabe siberiane, maestro di sapienze sciamaniche e domatore di cavalli magici? Forse dalla basilare consapevolezza che il defunto, che viene affidato al ventre della Madre Terra, è sempre e comunque un tramite con il mondo ctonio, con un universo fondamentalmente positivo, visto che è alla base della vita stessa sulla terra.
Anche il vampiro è buono, visto che la sua manifestazione permette a una comunità di rimediare agli errori, di riconciliarsi con l'umida madre, tramite la ripetizione del rito.

Forse il mio ragionamento è un po' contorto, e se volete amplio ancora di più la mia indagine sul culto dei morti tra gli slavi, dedicando ad essa un "sermone" a sè stante.

_________________
Who is who in Val Neira ha scritto:
Hoijemondijs Dodgloptris Nyrtjainnen
Sacerdotessa di Lloth del casato minore Nyrtjainnen. Vanta altri titoli come Sacerdotessa dei riti della Tenebra - Maestra del culto della Fertilità - Custode delle Estreme Sapienze, legati alle sue attività magiche
.

rose ha scritto:
Hoijemondijs è dio :sisi:
Mitternacht ha scritto:
Ah allora è con lei che me la prendo di continuo XD


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: ven mar 02, 2012 14:25 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer nov 12, 2008 18:33
Messaggi: 453
Località: Valm Neira (da non confondersi con Valmiera, capoluogo di provincia lettone).
Un altro esempio di come il "vampiro" possa essere buono è la figura dello strigoi.
Qui la faccenda sembrerebbe più semplice. Strigoi si è anche da vivi, strigoi si nasce, come si nasce uomo o donna, oppure biondo o castano, oppure robusto o minuto. Lo strigoi è tale per sua natura, e non può evitarlo. Il fatto che egli sia diverso dal resto degli uomini, che porti in sè un grande potere di origine demoniaca non costituisce una pregiudiziale morale. Lo strigoi può essere la persona più buona di questo mondo. Può essere un genitore integerrimo, persino un buon cristiano.
Deve però fare i conti ogni giorno con il potere incarnato in lui. Affetto da questa tremenda specie di "malattia sciamanica" dovrà limitarsi in ogni cosa, soprattutto negli affetti, perché il suo amore, che può suscitare terribili reazioni nelle potenze ctonie, può far male.

Certo, lo strigoi non è il vampiro della cultura (pop e non) del novecento. Uccide anche senza volerlo, aizzando gli spiriti contro la vittima, non succhia sangue, non trasmette i suoi poteri tramite contagio. E' uno sciamano nato, che può diventare un revenant (solo in spirito, comunque) dopo la morte. Però questa figura di "eletto delle tenebre" che può essere anche persona integerrima, e vivere la sua condizione in maniera particolarmente drammatica è per me mille e mille volte più affascinante di tutti i vampiri innamorati sberluccicanti di questo mondo.

Anche qui si necessita di un vero approfondimento? Basta chiederlo.

_________________
Who is who in Val Neira ha scritto:
Hoijemondijs Dodgloptris Nyrtjainnen
Sacerdotessa di Lloth del casato minore Nyrtjainnen. Vanta altri titoli come Sacerdotessa dei riti della Tenebra - Maestra del culto della Fertilità - Custode delle Estreme Sapienze, legati alle sue attività magiche
.

rose ha scritto:
Hoijemondijs è dio :sisi:
Mitternacht ha scritto:
Ah allora è con lei che me la prendo di continuo XD


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Vampiri
MessaggioInviato: sab mar 03, 2012 10:34 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: gio mag 03, 2007 02:05
Messaggi: 14507
Località: Manduria - Roma (molto poca)
Per me è tutto estremamente interessante e non trovo la contortertitudine che tu temevi vi fosse (mi piace scrivere male ed appesantire ogni mia riga con assonanze ed incisi, o parentesi, inutili). Il discorso meriterebbe un thread a parte, interamente dedicato al culto dei morti slavo. =)

Edit:
Il link che hai proposto è un famigerato error 404 :(

_________________
Amore è la legge, amore sotto la volontà

Ogni uomo ed ogni donna è una stella.


Liber AL vel Legis


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 24 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010