Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è ven mag 14, 2021 05:24

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 73 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: chiedi alla strega....
MessaggioInviato: lun lug 12, 2004 23:54 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
questa sezione la fate voi, o meglio questo è lo spazio per qualsiasi vostra domanda, curiosità, o anche proposta nel caso in cui vorreste dei topic su un particolare argomento ^_________^ così rendete il lavoro anche a me più facile... :P

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Ultima modifica di Sortilegio il mar giu 27, 2006 00:39, modificato 1 volta in totale.

Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar lug 13, 2004 00:26 
Non connesso
Avatar utente
 ICQ  YIM  Profilo

Iscritto il: gio mar 04, 2004 20:13
Messaggi: 2893
Località: sopra dentro e intorno
ci spieghi chi è Aracne ??

_________________
Immagine
Immagine


Top
 

 Oggetto del messaggio: il mito...
MessaggioInviato: mar lug 13, 2004 00:35 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
Aracne, figlia del tintore Idmone, era una fanciulla che viveva nella città di Ipepe, nella Lidia. Era molto conosciuta per la sua abilità di tessitrice perchè le sue creazioni erano di estrema bellezza e perchè aveva una grazia ed una delicatezza uniche nell'eseguire le sue tele.
Aracne era molto orgogliosa della sua bravura tanto che un giorno ebbe l'imprudenza di affermare che neanche l'abile Atena, anche lei famosa per la sua abilità di tessitrice, sarebbe stata in grado di competere con lei e, presa dalla superbia, ebbe l'audacia di sfidare la stessa dea in una pubblica gara.
Atena, non appena apprese la notizia, fu sopraffatta dall'ira e si presentò ad Aracne sotto le spoglie di una vecchia suggerendo alla stessa di ritirare la sfida e di accontentarsi di essere la migliore tessitrice tra i mortali. Per tutta risposta Aracne disse che se Atena non accettava la sfida era perchè non aveva il coraggio di competere con lei. A quel punto Atena si rivelò in tutta la sua grandezza e dichiarò aperta la sfida.
Una di fronte all'altra Atena ed Aracne iniziarono a tessere le loro tele e via via che le matasse di lana si dipanavano apparivano le scene che le stesse avevano deciso di rappresentare: nella tela di Atena erano rappresentate le grandi imprese compiute dalla dea ed i poteri divini che le erano propri; Aracne invece, raffigurava gli amori di alcuni dei, le loro colpe ed i loro inganni.
Quando il lavoro fu completato, la stessa Atena dovette ammettere che la tela di Aracne aveva una bellezza che mai si era vista: i personaggi sembrava balzassero fuori dalla tela per compiere le imprese rappresentate.
Atena, non tollerando l'evidente sconfitta con rabbia afferrò la tela della rivale e la stracciò in mille pezzi.
Aracne, sconvolta dalla reazione della dea, scappò via e tentò di suicidarsi cercando di impiccarsi ad un albero. Ma Atena, pensando che quello fosse un castigo troppo blando, decise di condannare Aracne a tessere per il resto dei suoi giorni e a dondolare dallo stesso albero dal quale voleva uccidersi ma non avrebbe più filato con le mani ma con la bocca perchè fu trasformata in un gigantesco ragno.

Racconta Ovidio nelle Metamorfosi:

" ... Non lo patì l'infelice: furente si strinse la gola con un capestro e restò penzoloni. Atena, commossa, la liberò, ma le disse: - Pur vivi o malvagia, e pendendo com'ora pendi. E perchè ti tormenti nel tempo futuro, per la tua stirpe continui il castigo e pei tardi nepoti -. Poscia partendo la spruzza con sughi di magiche erbette: subito il crime toccato dal medicamento funesto cadde e col crine le caddero il naso e gli orecchi: divenne piccolo il capo e per tutte le membra si rimpicciolisce: l'esili dita s'attaccano, invece dei piedi, nei fianchi: ventre è quel tanto che resta, da cui vien traendo gli stami e, trasformata in un ragno, contesse la tela di un tempo" .

Ancor oggi, quando si vede un ragno tessere la sua tela laboriosamente, si ripensa alla sorte toccata alla tessitrice della Lidia condannata per il resto della sua vita perchè era stata più abile di una dea.

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar lug 13, 2004 08:44 
Non connesso
Admin di Valm Neira
Admin di Valm Neira
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 03, 2004 12:50
Messaggi: 34277
Località: Valm Neira
Conoscevo la storia... non sapevo che si trovasse nelle "Metamorfosi"... c'era anche in Pollon, se non ricordo male... :D

_________________
Immagine
Siamo simili in molti modi, tu ed io. C'è qualcosa di oscuro in noi. Oscurità, dolore, morte. Irradiano da noi. Se mai amerai una donna, Rand, lasciala e permettile di trovare un altro uomo. Sarà il più bel regalo che potrai farle.
Che la pace favorisca la tua spada. Tai'shar Manetheren!


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar lug 13, 2004 09:57 
Non connesso
Avatar utente
 ICQ  YIM  Profilo

Iscritto il: gio mar 04, 2004 20:13
Messaggi: 2893
Località: sopra dentro e intorno
"semba talco ma non è serve a darti l'allegria!....."

:mega:

_________________
Immagine
Immagine


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar lug 13, 2004 18:12 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: dom apr 04, 2004 19:17
Messaggi: 178
Località: fichettolandia
io vorrei sapere qualcosina sulla Wicca............


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar lug 13, 2004 21:19 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: sab mar 27, 2004 18:27
Messaggi: 3217
Località: Ancona
come si dice al mio paese

"e me dici cotiga!!!! mica pizza e fichi!!!"

ok, per la seconda devo i diritti ad anèmia.


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mar lug 13, 2004 22:46 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
Miss Selfdestruct! ha scritto:
io vorrei sapere qualcosina sulla Wicca............


sulla wicca c'è una sezione già aperta...cosa vuoi sapere di preciso???

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab ago 07, 2004 15:57 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: sab apr 03, 2004 11:34
Messaggi: 2944
Località: Oscuravalle
Il libro Donne che corrono coi lupi di Clarissa Pinkola Estés (di cui ti avevo accennato) mi aveva molto colpita per via del recupero della donna "selvaggia", del legame con la natura e l'istinto (il famoso sesto senso femminile :wink: ), la riflessione sulla sessualità femminile talmente "pericolosa" che l'uomo con le sue regole ha inibito per controllarla. Mi chiedevo quale rapporto può avere tutto questo con la DEA MADRE e la Wicca.
:?:


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: sab ago 07, 2004 22:17 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
premetto che non ho letto il libro, ma credo che cmq il fatto di tornare alle origini, il contatto diretto con la madre terra, la condizione di assoluta indipendenza dal sesso maschile che quasi teme la donna, la centralità e l'importanza di questa beh! credo siano dei particolari che rispecchiano il singolo cammino della strega, così come la fondamentale importanza dell'intuito...^_______^

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer set 22, 2004 22:17 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer set 22, 2004 18:54
Messaggi: 18
Località: Reggio Calabria
Ciao Sortilegio, io vorrei chiederti se sai qualcosa sulle religioni esoteriche di cui parla H.P. LoverCraft nei suoi racconti come il Richiamo di Chtullhu (spero si scrivi così :roll: ) o Dagon. sai dove posso trovare info sull'occultismo e l'esoterismo? intendo sia libri che siti internet.grazie.

_________________
Ash to ash, dust to dust, fade to black and memory remain...


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mer set 22, 2004 23:32 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
"Tutti i miei racconti- scrisse Lovecraft- anche se possono sembrare non collegati fra loro, sono basati su di una legge fondamentale, secondo la quale questo mondo fu abitato da un'altra razza che, per aver praticato la magia nera, perse il suo dominio e venne scacciata, ma vive tuttora al di fuori, sempre pronta a riprender possesso della Terra." Quando, dopo la pubblicazione dei Il richiamo di Cthulhu, in Weird Tales nel 1928, questa inedita mitologia risultò chiara agli occhi dei lettori, essa venne battezzata I miti di Cthulhu, denominazione che, Lovecraft non utilizzò mai di persona.

In principio-secondo H.P.L.- esistevano gli Dei Primigeni (nessuno dei quali è mai identificato per nome ad eccezione di Nodens, Signore del Grande Abisso), in genere divinità benevole. Poi vennero le sinistre divinità del Male conosciute come i Grandi Antichi . Questi, a differenza dei Primigeni vengono chiamati per nome (Cthulhu, Azatoth, Hastur, etc.) A questo gruppo originario di Grandi Antichi, Lovecraft aggiunse successivamente molte altre divinità, di rango inferiore. Hypnos, DagonYig, etc. Lentamente, lo scrittore mise insieme le altre strutture necessarie a dar vita a questa mitologia: vennero create delle razze preumane per servire gli Antichi; ne venne stabilita la provenienza ( posti reali ed immaginari). Per fornire ai suoi miti una base "storica" , Lovecraft parlò nei suoi scritti, talvolta citandone qualche brano, di un libro maledetto, il Necronomicon, scritto dall' arabo pazzo Abdul Alhazred. Per questo libro, Lovecraft creò addirittura una finta storia così convincente che molti bibliotecari e librai si videro richiedere delle copie. E, per completare questa creazione straordinaria, Lovecraft introdusse nelle sue opere altra "documentazione" riferita a documenti frammentari e intraducibili a proposito della Grande razza, tramandati segretamente da pochi eletti.

Il tema delle storie appartenenti al ciclo dei Miti di Cthulhu riguarda di solito i tentativi ingegnosi e terribili dei Grandi Antichi per riconquistare il loro potere sui popoli della terra manifestandosi in località bizzarre e remote, e facendo intravedere squarci di orrori blasfemi e innominabili.

Le prime storie dei Miti di Cthulhu scritte da Lovecraft comprendono tredici titoli: La città senza nome, La ricorrenza, Il richiamo di Cthulhu, Il colore venuto dallo spazio, L'orrore di Dunwich, Colui che sussurrava nelle tenebre, I sogni nella casa stregata, L'abitatore del buio, La maschera di Innsmouth, L'ombra calata dal tempo, Le montagne della follia, Il caso di Charles Dexter Ward, La cosa sulla soglia. Ed ecco qui i protagonisti di questo mondo onirico e minaccioso.

Azatoth

E' il Signore degli dei Esterni ed esiste sin dall' inizio dell' Universo La sua dimora è posta al di là delle normali dimensioni dello spazio e del tempo, al centro dell'Universo. Le pochissime descrizioni che abbiamo di lui, contenute nel Necronomicon e nei resoconti deliranti di quanti sono stati abbastanza folli dall'evocarlo, parlano di lui come un "mostruoso caos nucleare", portatore di morte e distruzione.

Cthulhu

Dimora nella città morta di R'lyeh,sommersa nelle profondità dell' Oceano Pacifico. Dorme un sonno profondo, molto simile alla morte, in attesa di risvegliarsi. Quando R'lyeh risorgerà dalle acque, i suoi adoratori la raggiungeranno e apriranno il grande portale di pietra dietro cui Cthulhu attende. Allora esso si risveglierà per riaffermare il proprio dominio sul mondo, servito dai suoi schiavi, gli Abitatori del Profondo. E' un mostro dai contorni vagamente antropoidi, ma con il capo di un polipo munito di tentacoli, un corpo scaglioso, artigli prodigiosi alle zampe anteriori e posteriori, e grandi ali sul dorso. Il culto di Cthulhu è molto diffuso sulla Terra, soprattutto presso quelle comunità e quei popoli che vivono vicino al mare.


Dagon

Signore degli Abitatori del Profondo. Un essere anfibio di enormi dimensioni che vive nella profondità degli oceani insieme ai suoi seguaci. E' l'unica divinità lovecraftiana tratta dalla mitologia reale: gli assiro-babilonesi, veneravano , infatti, un essere pisciforme con le medesime caratteristiche, di cui esistono molte antiche raffigurazioni.

Hastur

Colui che non deve essere nominato. Dimora presso la stella di Aldebaran, nella costellazione del Toro. Possiede la facoltà di viaggiare attraverso lo spazio. La sua forma è sconosciuta. possiede le sue vittime conferendo loro un aspetto gonfio e scaglioso. pochi sulla Terra seguono il suo culto, che è particolarmente ripugnante.

Nyarlathotep

Il Caos Strisciante. E' il messaggero dei Grandi Antichi e possiede mille forme diverse, nelle quali si incarna a suo piacimento. I resoconti che abbiamo sulle sue apparizioni ce lo descrivono come un umano dalla pelle olivastra, oppure come un mostro enorme e con appendici artigliate, dotato di un unico osceno tentacolo vermiglio al posto del volto. Altre volte può presentarsi come una cosa nera e alata, e molti sostengono che l' Uomo Nero del sabba delle streghe possa essere un'altra delle sue incarnazioni. Il fine supremo di Nyarlathotep è quello di ideare piani che conducano l'umanità alla pazzia, e molte profezie affermano che verrà il giorno in cui distruggerà l'umanità e il mondo intero.

Shub-Niggurath

Il Capro Nero Dei Boschi dai Mille Cuccioli. Il suo nome viene spesso menzionato nei rituali e nelle formule magiche. E' rappresentato come un'enorme massa nebulosa, che ribolle e si agita in continuazione. Nella massa, talvolta, si possono distinguere tentacoli neri simili a serpenti, grandi bocche bavose da cui cola una saliva verdastra e gambe che terminano con una serie di zoccoli neri. Shub-Niggurath ha molti seguaci sulla Terra, fin dai tempi dei Druidi, e molti popoli delle giungle e selle paludi nascoste lo venerano.

Yog-Sothoth

Il Tutto in Uno. Dimora negli interstizi tra i piani che formano l'Universo, e appare come un agglomerato di globi incandescenti che cambiano continuamente posizione, unendosi, nascendo e scomparendo. Il suo scopo è quello di penetrare nella nostra dimensione per cibarsi di energia vitale. Ha il potere di viaggiare tra le varie dimensioni dell'Universo, e di raggiungere qualunque luogo nel tempo e nello spazio. molti maghi e stregoni lo adorano sulla Terra. Yog-Sothoth può donare ai suoi seguaci il potere di viaggiare da un piano all'altro dell' universo, e in cambio esige che gli venga aperto un varco per potersi nutrire della vita esistente sulla Terra.


sinceramente non ho mai letto un suo libro quindi non saprei darti delle spiegazioni personali, spero che ciò riportato possa esserti utile, per quanto riguarda i siti sull'esoterismo e occulto consiglio:

http://www.stregoneria.cc/
http://www.speculumdeorum.net/
http://www.stregoneria.info/
http://lalocanda.altervista.org/
http://digilander.libero.it/cortescontenti/

questi sono per lo più siti che trattano di stregoneria italiana...

http://www.trigono.net/ questo per quanto riguarda i libri è sicuramente fra i migliori!

fammi sapere se ti sono stati utili... ^__^

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio set 23, 2004 03:50 
Non connesso
Signore di Necropolis
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer mar 24, 2004 14:59
Messaggi: 9776
Località: Necropolis
I miei complimenti per l'esaustività e competenza!
Doppi; non avendone letto alcunchè a quanto leggo

Saluti Miss

_________________
ImmagineWhat if I say I’m not like the others
What if I say I’m not just another one of your plays
You’re the pretender
What if I say I will never surrender


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio set 23, 2004 15:10 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
:roll: dovere.... :wink:

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: gio set 23, 2004 22:56 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer set 22, 2004 18:54
Messaggi: 18
Località: Reggio Calabria
WOW!!! ora capisco perchè ti chiami Sortilegio: è la prima cosa a cui mi fa pensare la tua velocità e la tua competenza. dilla tutta, in realtà sei un programma che ha incorporato un motore di ricerca. sei davvero "magica", non so che dire, se non grazie e a buon rendere! visito quei siti e poi ti faccio sapere come è andata. wow...

_________________
Ash to ash, dust to dust, fade to black and memory remain...


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 73 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010