Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è sab mag 08, 2021 12:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 73 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 18, 2005 11:07 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: lun ott 31, 2005 02:46
Messaggi: 256
VanLucavik ha scritto:
ora una domanda sorge a me spontanea :
Tsoss Rendan hai mai provato a mettere nel campo per la ricerca di questo sito :
http://www.google.it
le cose che chiedi qui ?
:roll:


a dire il vero si ^^ ma credevo che postandole qui allargassi gli orizzonti culturali di tutto il forum ^^

ah, ho trovato riscontri per il masso delle streghe sparse un po' in tutta italia ^^ e io che credevo fosse uno solo ^^

_________________
ma non è un conflitto di interessi, semplicemente Machiavelli ti fa una sega..


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: ven nov 18, 2005 12:03 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: sab mar 27, 2004 18:27
Messaggi: 3217
Località: Ancona
Tsoss Rendan ha scritto:
a dire il vero si ^^ ma credevo che postandole qui allargassi gli orizzonti culturali di tutto il forum ^^


BRAVO!!! hai fatto benissimo... in questo modo anche io ho potuto conoscere qualcosa di nuovo, che non avrei manco pensato di andare a cercare su google :wink:


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom lug 16, 2006 01:56 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer dic 14, 2005 19:27
Messaggi: 3962
Località: Akashic Records
io vorrei maggiori delucidazioni su Algol sia come stella che come mito... so che la stella è nella costellazione di Perseo, precisamente l'occhio della testa della Gorgone e che per la particolarità di questa stella viene detta anche occhio del demone... ora non so se tradotto abbia lo stesso significato, so che il nome è arabo, ma è solo una coincidenza? che la stella e il mito abbiano simil significati e misteri che sono stati riscontrati solo negli ultimi 5 anni? :asd: grazie in anticipo per l'eventuale risposta e se puoi anche rinferscarmi il mito della pioggia d'oro te ne sarei più che grato :lol:

_________________
Son luce ed Ombra, angelica
farfalla o verme immondo, sono
un caduto cherubo
dannato a errar sul mondo
o un demone che sale,
affaticando l'ale,
verso un lontano ciel

IE scrive: "La tua facoltà mi fa tanto Area 51"
nenio estas tiel valora, kiel la sano
Immagine


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom lug 16, 2006 16:11 
Non connesso
Miglior Avatar Natalizio
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer lug 13, 2005 14:43
Messaggi: 8646
bahamuth,google stavolta non è amico :crying:

_________________
Every day meditate for ten minutes. If you have no time, meditate for an hour.


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lun lug 17, 2006 02:55 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer dic 14, 2005 19:27
Messaggi: 3962
Località: Akashic Records
goldrake ha scritto:
bahamuth,google stavolta non è amico :crying:


in che senso scusa :shock:

_________________
Son luce ed Ombra, angelica
farfalla o verme immondo, sono
un caduto cherubo
dannato a errar sul mondo
o un demone che sale,
affaticando l'ale,
verso un lontano ciel

IE scrive: "La tua facoltà mi fa tanto Area 51"
nenio estas tiel valora, kiel la sano
Immagine


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom lug 30, 2006 12:49 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
Scusate il ritardo ma in questo periodo mi trovo a casa di Van e il computer lo usiamo poco e nulla.
Premetto che sconosco il punto di vista astronomico ecco comunque ciò che ho trovato e posso dirti a riguardo di Algol, spero possa esserti utile:

"La costellazione del Perseo ci mostra l’eroe mentre tiene in mano la testa recisa di Medusa, rappresentata dalla stella Algol. Vicino a g (gamma) si trova il radiante delle meteore Perseidi, la più conosciuta pioggia meteorica dell’anno, intorno al 12 agosto. Tra a (alfa) e b (beta) si trova la radiosorgente Perseus A, associata alla galassia ellittica supergigante NGC 1275, che si trova al centro dell’ammasso di galassie di Perseo, distante 300 milioni di anni luce. In Perseo si trova anche NGC 1499, meglio conosciuta come “nebulosa California”, vista la somiglianza al profilo di questo stato. È una nebulosa a emissione posta a nord di x (xi) che probabilmente la illumina.

Le 4 stelle che ne compongono la testa (b, p, r, w, Persei) e che sono dette Gorgoneio, sono assorbite dalla Via Lattea. La più brillante è sicuramente b (beta), detta comunemente Caput Medusae o Algol.

Il mito greco, oltre che semplice racconto tramandato e magari ingigantito nel tempo, può essere anche interpretato in chiave meteorologica, dove le Gorgoni impersonificherebbero le nubi della tempesta provenienti da nord. L’unione di Medusa, nube della tempesta, con il dio del mare Poseidone, potrebbe raffigurare un terribile maremoto o una tempesta particolarmente furiosa. La successiva vittoria di Perseo indicherebbe il prevalere dell’eroe solare che uccide il demone della folgore e della tempesta (la calma dopo la tempesta). Gli antichi credevano che la folgore pietrificasse e in diversi scritti cabalistici le pietre che recano incisa la testa di Medusa hanno un valore apotropaico (dal greco aprotrópaios, allontanante ) contro la folgore, la tempesta e gli attacchi dei demoni. Si diceva che la città dell’Arcadia Tegea fosse imprendibile da quando era protetta da una ciocca di capelli di Medusa (E i serpenti?). E come sempre in ogni leggenda regna la dualità: buono e cattivo convivono, ogni goccia del sangue della Gorgone fu capace di uccidere o di guarire, creare o distruggere.

Persei, Algol, distante da noi 95 anni luce, è la più celebre stella variabile del cielo. È una stella binaria a eclisse, in cui due stelle vicine si eclissano periodicamente l’un l’altra mentre orbitano attorno ad un baricentro comune. Le eclissi si verificano ogni 2,87 giorni e la magnitudine varia rapidamente da 2,2 a 3,5 per un periodo di dieci ore, prima di tornare al suo massimo. Questo fenomeno fu scoperto da Montanari alla fine del XVII secolo, dimostrato poi da John Goodricke jr. nel 1782 e riaffermato nei 1880 da Pickering.

La rapidità dell’azione dello sguardo e i bagliori degli occhi spalancati di Medusa potrebbero essere spiegati proprio dalle rapide variazioni di luminosità di Algol. Anticamente i nomadi libici chiamavano Gorgone un animale simile ad un montone selvatico, la cui chioma scendeva dalla fronte a coprire gli occhi, ma il cui sguardo poteva uccidere chiunque avesse guardato.

Algol, la stella principale della costellazione del Perseo, è presente in molte tradizioni popolari e sempre con la stessa valenza negativa. Se nella tradizione greca Algol è la testa della Medusa, gli arabi la chiamano al-Ghûl, quindi “lo spirito maligno”, “ il demone”.

Per Enoch, il patriarca biblico figlio di Iared e discendente di Set, questa stella è una testa umana dalla lunga barba, quindi non una testa femminile, con il collo macchiato di sangue."

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom lug 30, 2006 19:49 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer dic 14, 2005 19:27
Messaggi: 3962
Località: Akashic Records
Thanks :lol:

_________________
Son luce ed Ombra, angelica
farfalla o verme immondo, sono
un caduto cherubo
dannato a errar sul mondo
o un demone che sale,
affaticando l'ale,
verso un lontano ciel

IE scrive: "La tua facoltà mi fa tanto Area 51"
nenio estas tiel valora, kiel la sano
Immagine


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 19, 2006 15:07 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer nov 08, 2006 22:38
Messaggi: 6
Località: Terra al di là delle Foreste
Maestra degli Arcani Segreti potete darmi informazioni sulla mitica Baba Yaga?

_________________
UMBRA MAGNA EST


Top
 

 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: dom nov 19, 2006 15:45 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
Sàrkàny ha scritto:
Maestra degli Arcani Segreti potete darmi informazioni sulla mitica Baba Yaga?


Ma certameeeeeeeeeeeeente!!! ^^

Baba Yaga
La Baba Yaga e' la strega malefica dei racconti popolari russi e, secondo la tradizione, nonna del diavolo. Nelle lingue slave, baba significa "vecchia", "nonna". Baba Yaga è rappresentata come una vecchietta brutta e minuta, con un grosso naso deforme, lunghi denti, gambe ossute e capelli arruffati, che vive in una casetta poggiata su zampe di gallina. In alcune storie è un demone che mangia i bambini, o ammassa avidamente metalli preziosi. Vola a cavallo di un mortaio infuocato o di un calderone di ferro, utilizzando un pestello per manovrare e una scopa per cancellare le tracce nell'aria.

La scrittrice Marie-Louise Von Franz, scrive:
"La baba-jaga sotto sotto non è del tutto cattiva e può perfino rivelarsi soccorrevole ; incarna in modo meraviglioso il doppio aspetto della Grande Madre. Le antiche dee, Iside, Demetra ecc., possedevano questi due aspetti. Nei paesi cattolici l'aspetto luminoso della Grande Madre, dell'anima e della donna è stato proiettato sulla Vergine Maria, mentre quello conio, rimosso, s'incarnava nella figura della strega. La baba-jaga rinvia a una figura della Grande Madre di tipo arcaico, nella quale il positiva e il negativo sono ancora mescolati. E' piena di forze di distruzione, di desolazione e di caos ma, contemporaneamente, può essere soccorrevole."

La scrittrice Clarissa Pinkola Estés, scrive:
"Baba Jaga è la Donna Selvaggia sotto le spoglie della maga. Come la parola selvaggio, anche maga ha una valenza peggiorativa, ma molto tempo fa era l'appellativo dato a curatrici vecchie e giovani, quando le religioni monoteiste non avevano ancora sepolto le più antiche religioni della Madre Selvaggia. Comunque, l'orchessa, la maga, la natura selvaggia e tutte le creature e gli aspetti della psiche femminile che la cultura ritiene orribili, sono in realtà delle parti sacre e benedette che le donne devono recuperare e far affiorare."


Piccola chicca tratta dal libro "Donne che corrono con i lupi" di Clarissa Pinkola Estés:

UNA FIABA: VASSILLISSA (Russia, Romania, Yugoslavia, Polonia, Paesi baltici)

C'era una volta, e una volta non c'era, una giovane madre che giaceva sul letto di morte, il volto bianco come le rose di cera della sagrestia della chiesa accanto. La figlioletta e il marito sedevano in fondo al letto di legno e pregavano Dio. La madre chiamo a sé Vassillissa e la piccola dagli stivaletti rossi e dal grembiulino bianco s'inginocchiò accanto alla mamma.
"Ecco, questa bambola è per te, tesoro mio" sussurrò la mamma. E da sotto le coperte tirò fuori una bambolina che come Vassillissa indossava stivaletti rossi, grembiulino bianco, gonna nera e corsetto ricamato. "Se ti perderai o avrai bisogno di aiuto, domanda a questa bambola che fare. Tienila sempre con te, non parlarne a nessuno e nutrila quando ha fame". E il respiro le ricadde nelle profondità del corpo, dove raccolse l'anima e sfuggì dalle labbra.
La bambina e suo padre a lungo piansero e si disperarono. Ma poi, come il campo crudelmente sconvolto dalla guerra, la vita del padre rinverdì e sposò una vedova che aveva due figlie.
Sebbene esse avessero modi educati e sorridessero sempre come vere signore, dietro ai loro sorrisi c'era qualcosa del roditore che il padre di Vassillissa non notava. Quando le tre donne erano sole con Vassillissa la tormentavano, la costringevano a servirle, la mandavano a tagliare la legna. La odiavano perché c'era in lei una bellezza ultraterrena.
Un giorno la matrigna e le sorellastre non la sopportarono più. "Facciamo in modo che il fuoco si estingua, e poi mandiamola nella foresta dalla Baba Yaga a chiedere il fuoco. Così la Baba Yaga la ucciderà e se la mangerà". Squittirono come esseri che vivono nell'oscurità. Così quella sera, quando Vassillissa tornò da aver raccolto la legna, la casa era tutta al buio. Domandò alla matrigna: "Come faremo a cucinare? Come faremo a rischiarare le tenebre?"
"Stupida ragazza, ovviamente non abbiamo fuoco. Devi andare a cercare la Baba Yaga a chiederle un carbone per riaccendere il fuoco". "Benissimo lo farò" rispose Vassillissa, e si avviò. Nel bosco l'oscurità si faceva sempre più fitta, e i ramoscelli che le scricchiolavano sotto i piedi la riempivano di paura. Infilò la mano nella tasca del grembiule, dove nascondeva la bambola che la mamma le aveva dato, e subito si sentì meglio. E a ogni biforcazione Vassillissa infilava la mano nella tasca e consultava la bambola, e la bambola le indicava da che parte andare.
Improvvisamente un uomo vestito di bianco su un cavallo bianco passò al galoppo, e si fece più chiaro. Poi passò un uomo vestito di rosso su un cavallo rosso, e sorse il sole. Cammina, cammina Vassillissa arrivò alla tana della Baba Jaga, e proprio in quel momento un cavaliere vestito di nero su un cavallo nero penetrò nella baracca. Subito si fece notte.
La Baba Jaga era veramente una creatura spaventosa. Viaggiava su un mortaio che si spostava da solo. Guidava questo veicolo con un remo a forma di pestello, e intanto cancellava le tracce alle sue spalle con una scopa fatta con i capelli di persone morte da gran tempo. E il mortaio volava nel cielo con i capelli grassi della Baba Jaga che svolazzavano dietro. Il lungo mento era ricurvo verso l'alto e il lungo naso verso il basso, così si incontravano al centro. Aveva una barbetta a punta tutta bianca e verruche sulla pelle. Le unghie nere erano spese e ricurve e tanto lunghe che non poteva chiudere la mano a pugno..
Ancora più strana era la casa della Baba Jaga. Posava su un mucchio di zampe gialle di gallina, camminava da sola e qualche volta volteggiava come una ballerina in estasi. Le maniglie delle porte e delle finestre erano fatte con dita umane di mani e di piedi e il chiavistello era un grugno di denti appuntiti.
Vassillissa consultò la bambola e lei le rispose che quella era la casa che cercava. E d'improvviso la Baba Jaga nel suo mortaio calò su Vassillissa urlandole: "Cosa vuoi?". La fanciulla tremava: "Nonna, sono venuta per il fuoco…ho bisogno di fuoco". " Oh, sìììì ti conosco, e conosco i tuoi. Dunque, essere inutile…hai lasciato spengere il fuoco. E che cosa ti fa pensare che io ti darò la fiamma?" Vassillissa consultò la bambola e rispose. "Perché chiedo". La Baba Jaga disse soddisfatta. "Sei fortunata. E' la risposta giusta". E Vassillissa si sentì fortunatissima per aver dato la risposta giusta.
Baba Jaga la minacciò: "Non potrò darti il fuoco finchè non avrai fatto del lavoro per me. Se adempirai questi compiti per me, avrai il fuoco. Se no…". E Vassillissa vide gli occhi della Baba Jaga trasformarsi in braci ardenti. "Se no, cara bambina, morirai".
La Baba Jaga ordinò a Vassillissa di portarle quello che stava cuocendo nel forno. Nel forno c'era cibo per dieci persone e la Baba Jaga lo mangiò tutto, lasciando una piccola crosta e un cucchiaio di minestra per Vassillissa. "Lavami i vestiti, scopa il cortile e la casa, e separa il grano buono da quello cattivo e vedi che tutto sia in ordine. Se quando torno non avrai finito sarai tu il mio banchetto". E la Baba Jaga volò via sul suo mortaio. E cadde di nuovo la notte.
Quando la Baba Jaga se ne fu andata la bambola rassicurò Vassillissa che ce l'avrebbe fatta, le disse di mangiare qualcosa e di andare a dormire. Vassillissa rifocillò anche la bambola e si addormentò.
Al mattino la bambola aveva fatto tutto, e non restava che preparare il pasto. La sera la Baba Jaga tornò e trovò che non era rimasto nulla da fare. In parte contenta, e in parte no, sibilò: "Sei una ragazza molto fortunata". Chiamò poi i suoi fedeli servitori perché macinassero il frumento, e tre paia di mani comparvero a mezz'aria e cominciarono a raschiare e a pestare il frumento. La pula volava per la casa come una neve dorata. Quando fu tutto finito la Baba Jaga si sedette a mangiare. Mangiò per ore e ordinò a Vassillissa di pulire di nuovo tutta la casa, di scopare il cortile e lavarle i vestiti. "In quel mucchio di sporcizia ci sono molti semi di papavero. Per domattina voglio una pila di semi di papavero e una pila di sporcizia, ben separati".
Quella notte la Baba Jaga dormì come un ghiro. Vassillissa cercò…di raccogliere…i semi di papavero…tra la sporcizia. Dopo un po' la bambola le disse: "Ora dormi. Andrà tutto bene". di nuovo la bambola si occupò di tutto e quando la vecchia tornò a casa era stato tutto fatto. La Baba Jaga chiamò i suoi fedeli servitori perché spremessero l'olio dai semi di papavero.
Mentre la Baba Jaga si insudiciava le labbra con il grasso dello stufato, Vassillissa le stava accanto. "Posso farti qualche domanda, nonna?". "Domanda pure, ma ricordati che troppo saprai, presto invecchierai". Vassillissa chiese dell'uomo bianco sul cavallo bianco. "Quello è il mio giorno", rispose la baba Jaga intenerita. "E l'uomo in rosso sul cavallo rosso?". "Oh, quello è il mio sole nascente". "E l'uomo sul cavallo nero?". "Quello è il terzo, ed è la mia notte. Vieni qui, vuoi farmi altre domande?", le disse con tono suadente. Vassillissa stava per chiederle di quelle strane mani, ma la bambola cominciò ad agitarsi nella tasca e allora disse: "No nonna. Come tu stessa hai detto, troppo saprai, presto invecchierai".
"Ah" disse la Baba Jaga "sei più saggia dei tuoi anni. E come hai fatto a diventare così?". "Grazie alla benedizione della mia mamma" disse sorridendo Vassillissa. "Benedizione?! Non abbiamo bisogno di benedizioni qui! Meglio che tu te ne vada" e la spinse fuori. Ma prima le dette un teschio dagli occhi ardenti e lo infilò su un bastone. "Ecco, prendi il tuo fuoco e portatelo a casa".
Vassillissa corse a casa, seguendo il percorso che la bambola le indicava. Era notte, e Vassillissa attraversò la foresta con il teschio sul bastone, con il fuoco che usciva dall'orecchio, dall'occhio, dal naso e dalla bocca del teschio. D'improvviso provò paura di quella luce fantastica e pensò di gettarlo, ma il teschio le parlò e la invitò a calmarsi e proseguire.
La matrigna e le sorellastre si avvicinarono alla finestra e videro una strana luce danzante nei boschi. Sempre più si avvicinava. Vassillissa si avvicinava sempre di più e quando la matrigna e le sorellastre la riconobbero le corsero incontro e le dissero che non avevano avuto più fuoco da quando se n'era andata.
Vassillissa entrò in casa con un senso di trionfo. Ma il teschio sul bastone osservava ogni mossa delle sorellastre e della matrigna, e la mattina dopo aveva bruciato e ridotto in cenere il malvagio terzetto

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: chiedi alla strega....
MessaggioInviato: ven ott 24, 2008 12:28 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: ven ott 24, 2008 11:37
Messaggi: 49
Dato che siamo in argomento,vi consiglio il sito di Vento Notturno,una persona incantevole.
Frequento il sito da moltissimo tempo,dateci un'occhiata : http://www.thereef.it/

E Menomale che avete segnalato la corte degli scontenti *___*

Eppoi eppoi,il bel curato sito della Strega Delle Mele,anche lei conosco da moltissimo.
http://www.stregadellemele.it/main.asp?pag=main

_________________
Il Mondo la mia casa...
Il mio Corpo lo strumento...


Immagine


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: chiedi alla strega....
MessaggioInviato: ven ott 24, 2008 12:49 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
Quoto.
Conosco e consiglio entrambi.
Stregadellemele credo sia il miglior sito sulla wicca in Italia .

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: chiedi alla strega....
MessaggioInviato: ven ott 24, 2008 12:53 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: lun ott 06, 2008 19:56
Messaggi: 2514
Località: Corte Naones
Complimenti Sortilegio per la conoscenza....ma sei una "praticante" wicca?

_________________
C'era gratitudine nei loro occhi,Loki lo vedeva,ma anche paura e Loki pensò:preferisco quella


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: chiedi alla strega....
MessaggioInviato: ven ott 24, 2008 12:59 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: gio feb 12, 2004 19:13
Messaggi: 976
Località: Catania
Non sono wiccana, semplicemente pagana da quasi dieci anni e praticante da cinque .

_________________
:witch: Sortilegio :muze:

" Ella ha il furore della Dea Sekhmet e la dolcezza della Dea Bastet "
(Il mito dell'occhio del sole, iscrizione del tempio di Philae)


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: chiedi alla strega....
MessaggioInviato: ven ott 24, 2008 13:04 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: lun ott 06, 2008 19:56
Messaggi: 2514
Località: Corte Naones
Peccato speravo ci fosse qualche wicca...

_________________
C'era gratitudine nei loro occhi,Loki lo vedeva,ma anche paura e Loki pensò:preferisco quella


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: chiedi alla strega....
MessaggioInviato: ven ott 24, 2008 13:07 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: ven ott 24, 2008 11:37
Messaggi: 49
Si è vero, StregaDelleMele è il migliore riguardo alla Wicca in Italia^^
Mitternacht ha scritto:
Peccato speravo ci fosse qualche wicca...

Io sono anche quello ^^
C'è del "misto" in me...

_________________
Il Mondo la mia casa...
Il mio Corpo lo strumento...


Immagine


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 73 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010