Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è mar mag 18, 2021 10:53

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: [Recensione] Insurrection
MessaggioInviato: ven gen 18, 2008 03:20 
Non connesso
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: gio mag 03, 2007 02:05
Messaggi: 14507
Località: Manduria - Roma (molto poca)
Insurrection

Titolo:
Insurrection - La guerra della Regina Ragno - Forgotten Realms Vol. 2
Autore:
Thomas M. Reid

Mentre imperversa la guerra, una squadra scelta fra i più capaci e valorosi guerrieri drow intraprende un viaggio pieno di insidie attraverso il Mondo Sotterraneo: la loro destinazione è la città di Ched Nasad, dalla quale si accede alla potente Menzoberranzan. Il loro cammino li conduce nel cuore del mondo delle tenebre, scosso nelle sue oscure profondità dalla guerra civile che oppone drow a drow e che sancirà la fine della città di Ched Nasad.


Immagine

Estratti:

~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~

Le parve che un frammento di se stessa le stesse scivolando fuori dal grembo e, per un momento, si sentì sminuita, come se stesse elargendo troppo.
Si trattò peraltro di un rammarico passeggero.
Nel caos, infatti, una si sarebbe mutata in molti, e quei molti avrebbero percorso diverse strade, mirando a mete che sembravano altrettanto differenti ma che erano, in effetti, identiche. Alla fine, ci sarebbe stata di nuovo una sola entità, e tutto sarebbe tornato e essere come prima. Questa era più una rinascita che una nascita vera e propria, era più una crescita che non un impoverimento o una separazione.
Quesrìta era com'era stato nel corso dei millenni e come doveva essere perché lei potesse continuare a esistere nelle ere a venire.
Adesso era vulnerabile - ne era consapevole - quindi molti nemici avrebbero cercato di attaccarla, sfruttando quell'occasione, perché fra i suoi seguaci erano numerosi coloro che aspettavano solo il momento propizio per cercare di prendere il suo posto.
Tutti costoro, però, usavano le loro armi soltanto per difesa, cosa che lei ben sapeva, oppure per aspirazioni di conquista che apparivano grandiose ai loro occhi, ma che erano minuscole e insignificanti se misurate sulla vasta scala del tempo.
Più di qualsiasi altra cosa, ciò che separava le divinità dai mortali, gli dei dalle creature insignificanti, era la capcità di comprendere e di apprezzare il tempo e lo spazio, la preveggenza che permetteva di vedere gli eventi come sarebbero potuti essere a cento o addirittura a mille anni di distanza. Un minuto di debolezza in cambio di un millennio di potere crescente...
E così, nonostante la sua vulnerabilità, nonostante la sua debolezza (cosa che odiava più di ogni altra), si sentì pervaderere di gioia quando un altro uovo scivolò fuori dal suo torso arcnoideo.
Perché l'essenza che stava crescendo in quell'uovo era parte di lei.

_________________
Amore è la legge, amore sotto la volontà

Ogni uomo ed ogni donna è una stella.


Liber AL vel Legis


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010