Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è ven apr 23, 2021 13:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: sab gen 19, 2008 21:34 
Non connesso
Admin di Valm Neira
Admin di Valm Neira
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 03, 2004 12:50
Messaggi: 34268
Località: Valm Neira
Riporto un post a tema drowish della sezione D&D.
Nella 4° edizione, ahimè, stanno rivedendo la struttura non solo del gioco, ma anche l'ambientazione. :wall:
Le origini delle razze elfiche (drow compresi) è stata pesantemente ritoccata (anche se per fortuna hanno avuto il buon senso di lasciare tutto avvolto nell'incertezza, quindi possiamo tenere per buona gran parte della vecchia versione).
Pare però che Lloth non sia più l'ex moglie (il divorzio è riprovevole anche nei FR?) di Corellon.

Sembra che tutto sia teso a far diventare i drow una razza giocabile come le altre (cosa che si poteva benissimo fare prima, ma giustamente era evento raro). Le cose troppo diffuse perdono il loro fascino.

Ai posteri (anglofili, per ora) l'ardua sentenza.


http://www.wizards.com/default.asp?x=dnd/drfe/20071221
Immagine

In the younger days of creation, a fey race walked the borders between the world and the Feywild. Corellon and the two sisters, Sehanine and Lolth, delighted in this race, for all three gods saw in them the qualities they most valued. Corellon prized them for their artistry, their innate sense for the ebb and flow of magic, their song, and their fierce anger in battle. Sehanine loved their stealth, their gentle footsteps in the shadows of the forest, and their curiosity and wonder at the newborn world. And Lolth particularly enjoyed those who sought power and seized it, who spied and schemed to achieve their goals, who showed no mercy to their enemies or their rivals.

For this young race, like most of the fey, had a very different sense of morality from that of other races. Moradin, Pelor, and Bahamut taught their followers the noble path of law and good, encouraged them to shun evil, value life, and build societies that protected their weaker citizens. The elves, though, were as changing as the seasons and the moon, mercurial in their passions. Corellon taught them to love beauty and savor life but to kill in an ecstatic fury of blasting magic and whirling blade when they faced their enemies in battle. Sehanine taught them to find their own paths without any particular ethical code. And Lolth extended Sehanine's doctrine to its extreme, teaching the elves to place their own goals above all other cares and to stop at nothing to achieve them.

The elves as a race were neither good nor evil -- they didn't think in those terms. They enjoyed beauty and pleasure, and many of them found pleasure in kindness and beauty in every facet of life, and so acted in good ways. Still, they might inflict pain or even death, not out of cruelty, but purely out of curiosity. Others found pleasure in causing pain, and turned their path to evil.

Sehanine, god of the full moon, was fair-skinned and dark-haired, while Lolth, god of the new moon, was the opposite. As the race of elves spread and built their first cities, Lolth marked her favorites -- those elves who delighted in murder and destruction -- by matching their coloration to hers. Even before Lolth's rebellion, these dark-skinned elves began to claim the name of drow, an ugly Elven word that refers to the things that haunt the night.

Up to this point, the legends and histories of the three races mostly agree. Some details may differ -- most notably the name by which the unified race was known -- but the broad outline is the same. With the rebellion of Lolth, however, the histories diverge. They agree on the fact of Lolth's revolt: She turned against her sister and Corellon and led her chosen ones in battle against the other elves. The reason for her revolt is less clear. The most common legends include the following:

* Lolth grew tired of sharing her power and authority with Sehanine and tried to kill her sister, to claim the shadows and the moon as her exclusive domain.
* Lolth was jealous of the affection between Corellon and her sister and tried to kill one or the other of them.
* Lolth descended into the Elemental Chaos and even plumbed the Abyss in a search for knowledge or power, and she made alliances with demons -- and then Corellon and Sehanine sought to punish her blasphemy.
* Or Lolth believed that her chosen people should rule the elf race and led them to seize power, which only then resulted in conflict among the gods.

Whatever the reason for the revolt of Lolth and the drow, the consequences were devastating. War tore through the shining fey cities and consumed the woodlands of the world with fire. Some say that the world and the Feywild grew more distant from each other, making passage between them more difficult and driving a wedge between the elves who favored one over the other. Ultimately, the drow were cut off and banished from elf and eladrin communities, driven into the dark places of the world, the Feywild, and the Shadowfell. Lolth made her home in the Abyss, taking the title of the Demon Queen of Spiders.

By the end of the rebellion, the elves, the eladrin, and the drow were three distinct races. Each was shaped by the nature of their home and the favor of their gods.

Drow: Lolth's Chosen

The drow are creatures of evil and darkness, exiles banished to the subterranean realms beneath the Feywild, the world, and the Shadowfell. Their ties to the forests and valleys of nature are cut, and they live by cruelty and domination, no longer in harmony with the beasts of the wild.

The drow build their cities deep underground, their slender spires and feylit towers echoing or mocking the graceful eladrin cities of the Feywild. Their society is a study in paradox. Within a drow city, various families or houses hold power. A drow without a connection to one of these houses is an outcast, and members of other races are rarely anything but slaves to these houses. The drow are inclined to empire, unlike their cousins, and the well-ordered houses would perhaps conquer both the Underdark and the surface world were it not for Lolth and her priests. Lolth is a god of treachery and chaos, and at her urging, her priests lead the house matrons in constant battles for dominance. Even when a single house manages to cling to power for an extended time, it must be constantly vigilant against the threat of a lesser house trying to claim its position, and struggles among the lesser houses prevent the city from acting in anything like a concerted effort toward conquest.

Drow share the agility of their cousins, which they often put to use in stealth and trickery. Although they are no taller than eladrins, they have a presence that often makes members of other races feel smaller and on edge -- a fury seems to be at constant boil behind their blank white eyes, ready to explode at the slightest provocation. Like the elves, their moods can change in an instant, most often transforming into blind, murderous rage.

The drow remain Lolth's own, and they tolerate the worship of no other god. The names of Corellon and Sehanine are blasphemy to a drow's ears, and even a euphemistic reference to either god is accompanied by spitting on the ground. The drow revere spiders because Lolth chose them as her symbol, and they traffic with demons because Lolth has made some demons her servants. The priests of Lolth hold political as well as spiritual power, serving as advisers to the house matrons if not actually filling that position themselves. Drow society revolves around Lolth, though it means a constant state of civil upheaval.

While elves and eladrin are inclined to view the gods as simply a greater form of their own lords and elders, the drow give Lolth their unquestioning devotion. Far more drow follow divine paths to become clerics or paladins than either elves or eladrin do -- perhaps in part because of the temporal authority that comes with service to Lolth but also for the opportunity to commune more closely with their god and savor her power flowing through them. They have not forgotten their heritage of arcane study, however, and produce many mighty wizards and warlocks. While religion and politics are primarily the arena of women among the drow, the arcane masters of the race are mostly men.

The more high-minded elves and eladrin sometimes take a compassionate view of the drow, perhaps believing that the three races might one day be reunited. The drow, on the other hand, permit no such weakness of thought, as they see it. Whatever their short-term plans of conquest or rebellion, the drow long for the day when they will exterminate their kindred, obliterating the stain of elves and eladrin from the world and the Feywild. Only occasionally do these dreams manifest in any kind of action, but drow have been seen fighting alongside fomorians in the Feywild.

Without a doubt, the aspirations of the drow echo the dreams and schemes of Lolth, the Spider Queen. In her Abyssal domain of the Demonweb Pits, she sits and waits, plotting the day when she can snare her sister and Corellon in her webs and finish the work she started at the dawn of time.

And then the three races will be only one.

Drow As Player Characters

With the release of the Forgotten Realms Campaign Setting in the summer of of '08, drow will be presented as a fully playable character race. Although drow as a race are a singularly wicked people, cruel and treacherous in their dealings with others, a smattering in every generation learn cooperation and the value of alliance. While some of these are merely cunning in their decision to gain the trust of others, a few truly come to value the positive aspects of camaraderie and friendship, sometimes even with those not of their own race.

_________________
Immagine
Siamo simili in molti modi, tu ed io. C'è qualcosa di oscuro in noi. Oscurità, dolore, morte. Irradiano da noi. Se mai amerai una donna, Rand, lasciala e permettile di trovare un altro uomo. Sarà il più bel regalo che potrai farle.
Che la pace favorisca la tua spada. Tai'shar Manetheren!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 15:35 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: gio gen 11, 2007 18:51
Messaggi: 746
Località: Sschindylryn
No ma che brutta cosa... :blee: !!! Ma cos'è sta storia della divinità della luna nera... Ma che brutto! Poi cos'è questa volontà di Lolth di estremizzare i voleri di Sehanine? E la guerra delle corone?
Facciamo di tutta l'erba un fascio?
Non mi piace neanche un po'. Schifato da tutto.

L'unica vera storia dei drow, almeno per me è e rimarrarrà sempre questa:

La nascita dei T"el'quessir

Secondo la storia elfica, quando Corellon Larethian combatté contro Gruumsh, dal suo sangue mischiato alle lacrime di Sehanine nacquero gli elfi, il Popolo Fiero, i T"el'quessir. Col tempo il Popolo crebbe e così il suo pantheon, finché Corellon prese in sposa Araushnee, dea minore degli artigiani e del destino degli elfi, ed ebbe da lei due figli: Eilistraee e Vhaeraun. Araushnee prese fin troppo sul serio il suo dominio sul destino, e tradì Corellon alleandosi prima con Gruumsh in una delle sue numerose battaglie contro il Padre degli Elfi, e poi con Malar, "ingaggiato" dopo che ebbe ucciso Herne il Cacciatore, una divinità minore, sul suolo di Faerûn.
Il maggior potere di Corellon e l'interferenza di Sehanine mandarono a monte i piani di Araushnee, che si vide costretta a guidare un"armata di divinità nemiche dei Seldarine in un assalto ad Arvandor, il paradiso elfico.

Le Guerre delle Corone

Nel frattempo (intorno al -20000 CV) si hanno le prime schermaglie tra le tribù di Ilythiir e Orishaar, ma è solo intorno al -12000 che anche sul suolo di Faerûn si iniziò a combattere sul serio: gli elfi di Aryvandaar (l'attuale Grande Foresta) attaccarono Miyeritar dopo secoli di tentativi pacifici di annessione dando inizio alle Guerre delle Corone, durante le quali gli elfi scuri della nazione meridionale di Ilythiir, guidati dal culto di Araushnee, prima misero contro i numerosi clan elfici e poi attaccarono apertamente le altre foreste.
Nella Prima Guerra delle Corone (-12000 -11300), Aryvandaar riuscì a conquistare Miyeritar.
La Seconda Guerra (-11450) scoppiò in risposta alle azioni di Aryvandaar. Gli Ilythiiri riuscirono a eliminare chiunque tentasse di aiutare gli elfi dorati del nord, e distrussero Orishaar (alleato commerciale di Aryvandaar) Eiellûr, Syòrpiir e Thearnytaar.
La Terza Guerra (-10900) iniziò a causa di accordi falliti tra Shantel Othreier e Aryvandaar.
Nel -10500 avvenne il Disastro Oscuro: il reame elfico di Miyeritar venne annientato da tempeste mortali che provocarono un"inaspettata ma breve pace tra tutti gli elfi.
Nella Quarta Guerra delle Corone (-10450), gli Ilythiiri per la prima volta fecero aperto uso di poteri corrotti, forniti da Ghaunadaur e altre divinità oscure, nel loro tentativo di vendicare Miyeritar.
Nel -10270 (Le Campagne della Pietra e dell'Artiglio) la ritirata delle forze di Keltormir portò allo scontro aperto tra Ilytiir e Aryvandaar. I due regni si affrontarono per circa due secoli, durante i quali i Seldarine continuarono la loro battaglia contro le armate di Araushnee.
Nel -10100, con l'ausilio di un"orda di draghi ridotti in schiavitù, gli Ilythiiri bruciarono gran parte delle foreste abitate dagli elfi e arrivarono vicini alla vittoria.

La Discesa

Malgrado l'aiuto di Vhaeraun, il tradimento di Araushnee venne infine scoperto e Corellon, su decisione del consiglio dei Seldarine, trasformò la sua antica consorte in un demone tanar"ri in forma di ragno e la bandì nell'Abisso.
Quindi su Faerûn, nel -10000, la magia di Corellon, incanalata attraverso i suoi sacerdoti e Alti Maghi, trasformò gli Ilythiiri e gli altri elfi corrotti nei Drow: rese nera la loro pelle e bianchi i loro capelli, affinché il loro tradimento rimanesse per sempre nel loro aspetto (con tutta probabilità, "Drow" è una contrazione della parola elfica "Dhaeraow"=Traditore).
Le loro crudeli incursioni e depredazioni, ordinati dalla loro marziale nobiltà e dal clero delle loro due divinità crudeli, Ghaunadaur e Lolth, costrinsero elfi, umani, nani ed altri ad allearsi contro di loro. Sconfitti in seguito a titaniche battaglie magiche, gli elfi scuri fuggirono nei sotterranei che avevano scoperto di recente. Questo evento, conosciuto come la Discesa, contrassegnò la fine della ricerca della dimora in superfice dei drow.
Il Primo tra i Seldarine condannò anche gli spiriti e le divinità alleate della vecchia Araushnee, ora diventata Lolth, tra cui i suoi stessi figli Vhaeraun ed Eilistraee. Tuttavia Eilistraee ebbe un ruolo involontario, e Corellon le permise di rimanere ad Arvandor assegnandole le anime di quei drow che avessero deciso di tornare a vivere in superficie in armonia con le altre razze.
Mentre (nel -9000) in superficie si concludeva la Guerra delle Corone, nel Sottosuolo nascevano le prime città drow, mentre il culto di Lolth (o Lloth) si faceva sempre più forte.

Le guerre oscure

La natura marziale del drow non cambiò quando scapparono ai loro nemici di superficie. Immediatamente intrapresero una serie di guerre per stabilire i territori nel Buio Profondo. Cominciarono rubando e usurpando oggetti magici ai nani ed usandoli contro di essi stabilendo così un contrasto che è ancora oggi è molto forte. I drow combatterono fra loro, nobili contro nobili, sacerdote contro sacerdotesse, per regolamentare il loro nuovo regno. Questa guerra a tutto spiano si concluse in mezzo a grandi esplosioni magiche che fecero crollare la volta del più grande caverna usurpata ai nani: Great Bhaerynden. Il soffitto sprofondò interamente seppellendo molti drow e frantumando le città dei nani. La caverna, ora aperta al cielo, è ora conosciuta come The Great Rift (la grande crepa). I nobili sopravvissuti presero persone, schiavi ed attrezzature che riuscirono a sequestrare fuggirono nel Buio Profondo alla ricerca dei posti in cui vivere. La dispersione determinò molte rivalità, città con interessi personali in cui la maggior parte dei drow vive ancora oggi.

I drow oggi

I drow ancora si odiano fra di loro e si sforzano ferocemente di sradicare o indebolire quelli delle città, dei clan, dei casati nobili, o di credenze rivali. Questi contrasti costanti mantengono i drow ben più sicuri, di fronte ad altre battaglie, di quanto si possa pensare, poichè sono piu interessati alla lotta fra di loro (sollecitata dal clero dei loro dei), piuttosto che far guerre contro altre razze.
Qualche drow (forse il 15%) è ritenuto buono da altre razze (attualmente, meglio descritti come Legali o Caotici Neutrali). Sono tornati in superficie e seguono il culto di Eilistraee, voltando le spalle all'oscurità che i loro fratelli hanno abbracciato. Non è facile per un drow con una predisposizione pacifica, o sensibilità verso ciò è ritenuto buono dalla maggior parte degli abitanti di superficie, sviluppare una moralità personale forte o persino sopravvivere per lungo tempo dentro le società crudeli e contorte delle città dei drow. Soltanto gli individui veramente eccezionali (Drizzt appunto) riescono a vincere liberandosi dallo stile di vita drow. Solitamente son eroi girovaghi avventurieri e fuori casta della razza. Non esiste ancora nessun drow buono che sia riuscito a convertire una città drow dalla crudeltà alla bontà. L'alterazione delle più piccole abitudini e (s)cortesie è impossibile senza l'approvazione ed il supporto di Lloth, che domina la maggior parte di tali società. Gli abitanti della città sono regolati dal timore, dalla frode e dalla crudeltà; è impossible per loro agire diversamente da come la tradizione dei reami di superficie li considera (oscuri furfanti), finchè rimarranno nelle città del buio profondo.
Il drow che lascia la città è allontanato ed ignorato tranne che dai commercianti drow, che sono felici di avere contatti con drow in superficie. Colui che abita in piccole fasce nomadi, tuttavia, o che raggiunge la superficie e riesce a crearsi una vita lì, può e si adatta alle circonstanze locali - ed esibisce una natura buona o malvagia che non discosta molto da quella umana.
Sicuramente per questi fuori casta la vita in superficie non è semplice e leggendo i libri di Salvatore ve ne sarete accorti. Ho stringato un po" quello che il manuale riportava perchè alla fine parlava solo di drow buoni abitanti della superficie di cui credo sappiamo già abbastanza. In fin dei conti un drow rinnegato logicamente si comporterà completamente all'opposto di come si comportano i suoi fratelli del buio profondo.


Solo questo ha davvero senso. Questa è, secondo me, la storia che rende ancora più particolari le altre sottopopolazioni drow.
Un drow del profondo sarà tanto più complesso, anche solo dal punto di vista dell'interpretazione, se questa rimane la storia comune che a mio modo di vedere non deve mai cambiare.
Ancora, un drow di superficie sarà sempre più bello, più oscuro, più complesso se alle spalle possiede questo tipo di pattern storico.

Credo che continuerò a giocare e considerare (nel senso più ampio del termine) i drow in questa ambientazione.

_________________
Immagine


Ho preso in odio la vita perchè mi è sgradito quanto si fa sotto il sole. Ogni cosa infatti è vanità ed un inseguire il vento.(Qoèlet: 2,17)


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 15:56 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5700
Località: Soncino (CR)
Devo dirlo e mi impegno a essere il meno veemente ed estremista possibile: :blee:

La razza drow di ad&d seconda edizione, passo dopo passo, romanzo dopo romanzo, si era ritagliata una bella fetta di passione nel cuore dei giocatori.
Con la nuova revisione è evidente che si cerca di sfruttare questa passione per poterla rendere più "accessibile", meno "difficile" da interpretare di quanto fosse un tempo.
Nulla di nuovo per chi ha già notato come dalla 3.0 in poi si sia intrapresa la strada che vuole rendere "d&d", un gioco per tutti... quindi un videogioco.

Ogni volta che mi sono ritrovata a discutere sulle differenze tra la seconda edizione e la terza (e successive), e sono inciampata nel discorso drow, mi sono sentita dire che alcune loro peculiarità li rendevano "Troppo potenti", difficili da inserire in una campagna di gioco.
Era un po' come dire "Gli orchi sono troppo grossi. Il nostro party è fatto di halfling... quindi rimpiccioliamo gli orchi".

Incontrare un drow prima metteva paura... tantissima paura.
Adesso vengono quasi guardati con compassione: "Sei un bimbo cattivo, ma io ti redimerò". Cosa tristemente incoraggiata in modo ufficiale:

Cita:
The more high-minded elves and eladrin sometimes take a compassionate view of the drow, perhaps believing that the three races might one day be reunited.


Una volta invece il drow era una delle poche creature verso cui gli elfi erano capaci di provare un vero odio profondo, la loro nemesi, un male da estirpare senza pietà e in quella occasione gli elfi diventavano davvero, davvero spietati.

Triste anche il tentativo di introdurre persino la figura del "paladino" drow.

Cita:
Far more drow follow divine paths to become clerics or paladins than either elves or eladrin do -- perhaps in part because of the temporal authority that comes with service to Lolth ...


Paladini drow... un abominio insomma. Da sempre il nome del "paladino" fa pensare immediatamente al "Rigido codice d'onore". Evidentemente non in questa nuova edizione che apre le braccia come una prostituta a tutte le forme di promisquità possibili.

La carenza di idee forti e vere, originali, si rispecchia in tutta l'indecisione, in quelle porte aperte lasciate sulla leggenda delle tre divinità.
Forse è così... ma per alcuni è cosà.
Insomma, io ci sento "Vediamo cosa piace al pubblico e sviluppiamo quello".
Molto marketing, meno passione.

E da qui, la bestemmia finale:

Cita:
Although drow as a race are a singularly wicked people, cruel and treacherous in their dealings with others, a smattering in every generation learn cooperation and the value of alliance. While some of these are merely cunning in their decision to gain the trust of others, a few truly come to value the positive aspects of camaraderie and friendship, sometimes even with those not of their own race.


Nonostante i drow come razza siano particolarmente deviati, crudeli e votatI all'inganno, una parte di loro IN OGNI GENERAZIONE IMPARA i valori della cooperazione e dell'alleanza. Mentre alcuni sono semplcemente scaltri nella loro decisione di "guadagnare la fiducia altrui", una piccola parte finisce con il VALUTARE DAVVERO POSITIVAMENTE gli aspetti del cameratismo e dell'AMICIZIA, persino con coloro che non appartengono alla loro razza.

Non so se questo sinceramente necessita di commenti.
E' la prostituzione di una razza che era nata come tutta un'altra cosa.
Ma almeno, così, anche i bambinetti che di interpretazione non capiscono nulla potranno giocarla e lo scopo è raggiunto.

Volevo anche postare la vecchia leggenda della nascita dei drow, ma mi sono dilungata molto su questo, pur non avendo ancora affrontato nemmeno la metà delle cose che, leggendo, mi erano venute in mente.
Tutto si può solo riassumere con una sconsolata, scoraggiata espressione di disgusto.

E' proprio grazie a questa politica espansionistica, dove si rende possibile di tutto e di più, che faccio fatica a trovare gente con cui io possa giocare seriamente. Ormai, incontro solo sedicenti maschi drow la cui arroganza farebbe invidia a una matrona, altri il cui cuore è più grande di quello di un elfo...

E menomale che volevo rimanere sul "soft" :P
Meglio che mi fermi qui... per ora ;)

Edit: mentre postavo, Halbryn ha postato a sua volta la VERA leggenda... insomma, quello che inizialmente volevo postare io :P Bravo Halbryn!

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 16:46 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: gio gen 11, 2007 18:51
Messaggi: 746
Località: Sschindylryn
Sheyraen ha scritto:

Edit: mentre postavo, Halbryn ha postato a sua volta la VERA leggenda... insomma, quello che inizialmente volevo postare io :P Bravo Halbryn!


Grazie Shey!

Sono d'accordo con tutto quello che hai detto. Pensa che a me sarebbe invece piaciuto quello che hai fatto tu, ovvero commentare e distruggere ogni sillaba, brano a brano. Ma le bestemmie iniziali hanno decisamente fatto convengere la mia attenzione! Ci siamo complementarizzati! :ahah: :wink: :drow: :jalil: Soprattutto nella rabbia :****: :****: !!!!

_________________
Immagine


Ho preso in odio la vita perchè mi è sgradito quanto si fa sotto il sole. Ogni cosa infatti è vanità ed un inseguire il vento.(Qoèlet: 2,17)


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 19:11 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer dic 26, 2007 11:39
Messaggi: 917
Località: Baronia di Sengir
Mi dispiace per il vostro livore. Non vorrei darvi il colpo di grazia, ma il nuovo manuale di Forgotten Realms 4th Edition (Agosto 2008, se non sbaglio) traslerà ufficialmente la cronologia nel futuro di circa cento anni. Pensate a cosa possono giustificare con un lasso di tempo così lungo. Io sono semplicemente molto curioso, immagino voi sarete assolutamente in berserk... Sorry (lungi da me il prendervi in giro, per favore non interpetate male il mio sincero dispiacere per voi...).

_________________
Era un vampiro incommensurabilmente antico, e il suo nome non è ricordato in alcuna storia; egli stesso infatti l'aveva dimenticato e diceva: "Sono il Barone di Sengir".

Bot scovati & segnalati: 15


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 19:38 
Non connesso
Admin di Valm Neira
Admin di Valm Neira
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 03, 2004 12:50
Messaggi: 34268
Località: Valm Neira
E' ovvio. E' retrocedere i drow al livello di tutte le altre razze, giocabili anche da ragazzetti totalmente incapaci di ruolare. E' una grande sconfitta per il mondo drow. Ovviamente noi faremo guerra aperta a queste modifiche. :D

_________________
Immagine
Siamo simili in molti modi, tu ed io. C'è qualcosa di oscuro in noi. Oscurità, dolore, morte. Irradiano da noi. Se mai amerai una donna, Rand, lasciala e permettile di trovare un altro uomo. Sarà il più bel regalo che potrai farle.
Che la pace favorisca la tua spada. Tai'shar Manetheren!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: dom gen 20, 2008 23:15 
Non connesso
 Profilo

Iscritto il: gio apr 19, 2007 09:13
Messaggi: 1407
Bah... La globalizzazione ha raggiungo anche il mondo del fantasy. :sad:
Tra un po' apriranno anche i fast-food lungo la via per arrivare a Menzoberranzan, così tutti potranno mangiare lo stesso cibo sopra e sotto e sentirsi fraternamente a casa. Infine vestiranno i nani di rosso e gli faranno fare la pubblicità della nuova birra-cola. :roll:

Personalmente non vedo proprio il motivo di modificare la mitologia circa la genesi della razza e snaturarla così.
Alla luce di quanto detto, i drow non sono più nè validi cattivi da abbattere, nè PG stimolanti da giocare.

Sono le ambientazioni "aliene" dell'underdark a renderlo così affascinante. E giocare un drow nel suo mondo, con le sue regole (caotiche, ma sempre regole) era una sfida estremamente divertente per chi aveva voglia di giocare l'antieroe.

D'altro canto anche interpretare un drow di superficie era bello proprio perchè costituiva una sfida, sia per chi voleva fare il buono ribellatosi ai costumi della propria stirpe, sia per chi comunque amava l'idea di fare il cattivo, perchè l'essere una creatura rara, che si scontrava con i propri limiti fisiologici e le barriere della società esterna aggiungeva sale alla vita. Ma così, con le "frontiere" aperte... che gusto c'è?

Per quanto mi riguarda, possono risparmiarsi i soldi di stampare i nuovi manuali. Questa è soltanto un'altra buona ragione per cui la 4.0 non entrerà mai nella mia vita. Come se non mi avessero già disgustata abbastanza tutte le cavolate sull'introduzione dell'uso del PC & Co... Puah!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 00:09 
Non connesso
Admin di Valm Neira
Admin di Valm Neira
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 03, 2004 12:50
Messaggi: 34268
Località: Valm Neira
Darkwing ha scritto:
Per quanto mi riguarda, possono risparmiarsi i soldi di stampare i nuovi manuali. Questa è soltanto un'altra buona ragione per cui la 4.0 non entrerà mai nella mia vita. Come se non mi avessero già disgustata abbastanza tutte le cavolate sull'introduzione dell'uso del PC & Co... Puah!


Uso del pc? :shock:

_________________
Immagine
Siamo simili in molti modi, tu ed io. C'è qualcosa di oscuro in noi. Oscurità, dolore, morte. Irradiano da noi. Se mai amerai una donna, Rand, lasciala e permettile di trovare un altro uomo. Sarà il più bel regalo che potrai farle.
Che la pace favorisca la tua spada. Tai'shar Manetheren!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 00:42 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: ven set 03, 2004 23:47
Messaggi: 8034
Località: Roma
guardate, il famoso post iniziale era il mio :D
io non la vedo così tragica se non che non mi piace l'idea che Lloth sia sorella di quei 2.
Quello però che forse è sfuggito ai più che hanno postato tutto quel po po' di storia drowish è che qui non si sta ancora parlando dei Reami dimenticati ma di una base unica valida per tutti.
L'ambientazione dei Reami dimenticati uscirà solo in tarda estate 2008.
Ci sono sempre stati dei cambiamenti nelle varie edizioni prima di giudicare almeno aspettiamo di leggere qualcosa di più preciso.

_________________
https://pbs.twimg.com/profile_images/1121322043/antiK.jpg


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 01:26 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: gio gen 11, 2007 18:51
Messaggi: 746
Località: Sschindylryn
Concordo. Ma le anticipazioni sono assolutamente poco allettanti. Seguire pedissequamente quello che si scrive nelle "voci di corridoio" non è mai una cosa giusta. Tuttavia venti di cambiamento ce ne sono. Questa non è la prima avvisaglia. E sinceramente non faccio balzi di gioia scomposta. :wink: :lol:

_________________
Immagine


Ho preso in odio la vita perchè mi è sgradito quanto si fa sotto il sole. Ogni cosa infatti è vanità ed un inseguire il vento.(Qoèlet: 2,17)


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 05:21 
Non connesso
Moderatrice
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 27, 2007 15:16
Messaggi: 5700
Località: Soncino (CR)
BaronSengir, ti ringrazio per la tua comprensione e sappi che non l'ho maleinterpretata :)

Vero, giudicare prima di avere in mano la nuova edizione può sembrare prematuro, ma se l'assaggio è questo e già dalle prime presentazioni, con quello che chi conosce i vecchi drow ci legge tra le righe, si propone con simili cambiamenti... beh, non aspetterò di spendere un patrimonio prima di dire "Non mi piace".

Quello che ha anticipato BaronSengir mi intristisce abbastanza, devo ammetterlo.
Vero, noi potremmo anche lottare per mantenerci come ultimo avanposto della - ormai - vecchia cultura drow, quella che mi permetto di chiamare "originale", ma in questi cambiamenti vedo solo una preoccupante tendenza:
Insegnare un gioco complesso come quello di ruolo è impegnativo;
Adeguarlo alla gente a cui è diretto è più facile (è la prima legge del marketing dai... studia il target e dagli quello che vuole).

Insomma, nel momento in cui il gioco non avrà più, tra le altre, la sua funzione "educativa", scegliendo come via quella dell'adattamento, è ovvio, naturale, biologico oserei dire che si è perso qualcosa e che vi sarà un appiattimento proprio brutto.

Speriamo che qualcuno strappi dalle mani questo gioco a chi sta amministrando e orchestrando questa distruzione e provveda a salvarlo prima che sia troppo tardi...

_________________
ImmagineSe vedi che sorrido, forse è perché ho trovato a chi dare la colpa

Miss Maglietta Birrata 2008 :clap:


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 08:40 
Non connesso
Moderatore
Avatar utente
 WWW  ICQ  Profilo

Iscritto il: ven set 03, 2004 23:47
Messaggi: 8034
Località: Roma
Se co0nsideriamo che hanno fatto tabula rasa di tutto il vecchio pantheon per farne uno unico più semplice, possiamo anche ritenerci fortunati di non essere seguaci di Kiaranshalee o di Selvertarn.
Quello che si capisce dalle varie interviste è che questa 4^ Ed. non è un semplice aggiornamento della 3.5 come invece successe per AD&D, ma dovrà essere un qualcosa di totalmente nuovodal quale chiunque possa partire senza doversi leggere 20000 pagine di storia.
Che poi io preferisca le guerre della corona e tutto il resto al momento è fuor di dubbio anche se sapere che Lloth è la nostra creatrice mi fa piacere :wink:

_________________
https://pbs.twimg.com/profile_images/1121322043/antiK.jpg


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 11:06 
Non connesso
 Profilo

Iscritto il: gio apr 19, 2007 09:13
Messaggi: 1407
Muzedon ha scritto:
Uso del pc? :shock:


E' giusto notare che, da quanto è stato detto fino ad ora, l'uso del PC sembra sia stato implementato soprattutto per il gioco on-line e non tanto per "uso domestico", tuttavia mi associo ai timori di Sheyraen, perchè l'andamento generale del regolamento sembra sia stato appositamente strutturato per rendere tutto non solo più videogiocoso, ma anche perchè D&D cessi di essere un gioco da "mal di testa", come dicono i simpatici presentatori di cui vi allego la presentazione.

Purtroppo sono filmati lunghi e in americano, ma più ufficiale di così... Comunque, se date un'occhiata al 2° e al 3° qualcosa salta fuori.
http://it.youtube.com/watch?v=G_e5wAUwdmM
http://it.youtube.com/watch?v=slLNNbcgi ... re=related
http://it.youtube.com/watch?v=_aLXuMb6W ... re=related
http://it.youtube.com/watch?v=Uj-9vMYGu ... re=related


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 12:16 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer lug 27, 2005 11:06
Messaggi: 5033
Località: Togarini
Ravenard ha scritto:
che si sa del futuro di D&D?

io ho saputo tutte cose che mi hanno fatto accapponare la pelle,praticamente hanno eliminato tutto il D&D passabile(eliminate tutte le abilità che non sono usabili in combattimento)allineamento eliminato etc etc


si sa anche qualcosa di preciso o solo voci di corridioio?

Io da parte mia ormai il D&D l'ho completamente abbandonato visto che gioco solo a [b]Exalted[\b] e [b]Anima: beyond fantasy[\b] che appena la Raven si deciderà a portare in italia consiglio a tutti come sostituto del D&D.




mi pare di conoscere qualcuno che già si immaginava che le cose stessero per andar male qualche tempo fa,non appena sentiti i primi rumors sulle boiate 4.0 di D&D. Ora che ne abbiamo la certezze come non cogliere l'occasione per convincere più gente possibile ad abbandonare il D&D,ormai definitivamente in rovina,e provare cose nuove e spesso migliori come lo sono Exalted,Anima e altri?

_________________
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Membro non-morto E fondatore della Frangia Anti-4th


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Revisione dei Drow nella Quarta Edizione?
MessaggioInviato: lun gen 21, 2008 13:12 
Non connesso
Admin di Valm Neira
Admin di Valm Neira
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 03, 2004 12:50
Messaggi: 34268
Località: Valm Neira
Ravenard ha scritto:
Ora che ne abbiamo la certezze come non cogliere l'occasione per convincere più gente possibile ad abbandonare il D&D,ormai definitivamente in rovina,e provare cose nuove e spesso migliori come lo sono Exalted,Anima e altri?


E' un po' come i Linuxiani che urlano per il web di abbandonare Windows per passare tutti a Linux.
Bello, bravi, bis... ma poco realistica come idea, non trovi? :)

_________________
Immagine
Siamo simili in molti modi, tu ed io. C'è qualcosa di oscuro in noi. Oscurità, dolore, morte. Irradiano da noi. Se mai amerai una donna, Rand, lasciala e permettile di trovare un altro uomo. Sarà il più bel regalo che potrai farle.
Che la pace favorisca la tua spada. Tai'shar Manetheren!


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010