Il forum dei Drow, dei Vampiri e delle creature dell'oscurità
Oggi è mar ott 20, 2020 10:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]





Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Femmine e Magia
MessaggioInviato: sab gen 11, 2014 15:25 
Non connesso
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer nov 06, 2013 09:51
Messaggi: 4
Località: Napoli
Venduì a voi tutti :D


Dunque.
Per la mia PG di gioco di ruolo avevo in mente una cosetta...tuttavia giunta alla stesura del Backgroud mi sono venuti alcuni dubbi,e ho pensato che questo fosse il luogo migliore per chiedere delucidazioni in merito.

Parto dal presupposto che,nonostante sia un'ambientazione originale, è strettamente presa dai Forgotten Realms, quindi la società drowish e tutto è pressappoco identica.
Mi ha sempre attirato molto l'idea di una femmina Drow maga.
Ora,stando alla società D&D le femmine vengono mandate,quasi sempre,a studiare per divenire Sacerdotesse o,alla peggio, vengono fatte addestrare come guerriere.
Ciò che vi chiedo è: è secondo voi possibile per una femmina,nobile (di un casato anche piuttosto influente,conosciuta soprattutto come casata degli Arcimaghi), frequentare l'accademia di magia?

Con Liriel è accaduto qualcosa del genere,poiché è una maga. Tuttavia lei non ha frequentato la Sorcere e soprattutto, non è una drow "canonica" nel vero senso della parola.

Ammesso che una Jalil possa essere mandata a studiare magia, com'è vista all'interno della società? E all'interno della casata?
Immagino che comunque ne abbia dovute passare di cotte e di crude per non aver prestato servizio alla Dea ^^''

Insomma quel che vi chiedo è se sapreste darmi un consiglio su come poter bene strutturare il BG di una jalil che studi magia....nel bene e nel male :P


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Femmine e Magia
MessaggioInviato: sab gen 11, 2014 16:33 
Non connesso
Admin di Valm Neira
Admin di Valm Neira
Avatar utente
 WWW  Profilo

Iscritto il: mar feb 03, 2004 12:50
Messaggi: 34130
Località: Valm Neira
Quello che dici è vero, difficilmente una nobile talentuosa verrebbe mandata in una scuola di magia. Come si evince dai manuali e dai romanzi su cui ti basi, le scuole di magia sono quasi totalmente frequentati da drow maschi, che non hanno accesso agli incantesimi clericali e si devono rifugiare nella magia arcana.

E' una sorta di suddivisione del potere, che porta alcuni maschi ad essere rispettati e temuti anche dalle sacerdotesse.

In quest'ottica la tua jalil potrebbe essere una femmina senza casato, o di un casato in disgrazia, che per qualche motivo non è stata "adottata" da un casato che goda dei favori della Dea (e qui dovrai inventare una motivazione valida: una femmina talentuosa non viene lasciata libera, e una femmina che non goda della benedizione di Lloth non viene lasciata viva).

Potresti essere invece una femmina cresciuta in segreto all'interno di una comunità protetta e chiusa (la figlia segreta di un mago che odia segretamente la Dea e che non vuole vedere la figlia nel tempio? Oppure una femmina di una comunità fedele a Vhaeraun?).

Le possibilità ci sono, ma dovresti essere comunque un caso rarissimo. ;)

_________________
Immagine
Siamo simili in molti modi, tu ed io. C'è qualcosa di oscuro in noi. Oscurità, dolore, morte. Irradiano da noi. Se mai amerai una donna, Rand, lasciala e permettile di trovare un altro uomo. Sarà il più bel regalo che potrai farle.
Che la pace favorisca la tua spada. Tai'shar Manetheren!


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Femmine e Magia
MessaggioInviato: lun gen 13, 2014 10:53 
Non connesso
Miglior Avatar Natalizio
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer giu 27, 2007 11:02
Messaggi: 3930
Località: Bergamo
Shin'n'niss ha scritto:
V
Ciò che vi chiedo è: è secondo voi possibile per una femmina,nobile (di un casato anche piuttosto influente,conosciuta soprattutto come casata degli Arcimaghi), frequentare l'accademia di magia?


Credo che il nocciolo del problema risieda qui perché, come ha suggerito Muze, la via più "facile" è un bg da fuoricasta (casato in disgrazia, culti non legati a Lloth ecc.).
Tuttavia tu vorresti partire dai presupposti che ho sottolineato sopra e ne aggiungo un altro io, che mi pare intrinseco: la tua jalil non ha fede. Viceversa, avrebbe fatto di tutto per entrare nel clericato.

Se il casato è però nobile e soprattutto influente (quindi non in disgrazia), servono motivazioni eccezionali perché ad una femmina sia concesso di sparigliare le carte ed entrare in un accademia arcana e restare viva. Pensa anche solo a questi maschietti che, già relegati a ruoli marginali, si vedono invaso anche il proprio unico "dominio" esclusivo.

L'idea di Muzedon (la figlia segreta di un mago che odia segretamente la Dea e che non vuole vedere la figlia nel tempio) mi è piaciuta particolarmente, senonché tradotto in game significherebbe che il padre dispone di enorme potere ed è altresì disposto a correre grossissimi rischi pur di realizzare il suo proposito. E queste motivazioni (e in una certa misura anche il potere) devono essere condivise, anche solo per comodità, dalla tua jalil.
Quindi ti butto lì quest'idea: e se per realizzare tutto ciò ella abbia dovuto celare la propria femminilità? Una femmina che, per quanto detto finora, si debba fingere maschio. Questa sarebbe una sfida enorme, andrebbero trovate altre e ancor più forti ragioni psicologiche, ma forse è anche la chiave di volta che cerchiamo.

Aluvè

_________________
Immagine

"Beauty is in the Eye of the Beholder"
Margaret Wolfe Hungerford


Top
 

 Oggetto del messaggio: Re: Femmine e Magia
MessaggioInviato: lun gen 13, 2014 13:54 
Non connesso
Miglior Avatar Natalizio
Avatar utente
 Profilo

Iscritto il: mer lug 13, 2005 14:43
Messaggi: 8637
Io suggerisco la seguente strada: è il suo stesso Casato a piazzarla nell'Accademia magica (contro la sua volontà?) per una serie di motivi strategici. L'obbiettivo è farla giungere a detenere il grado di Arcimago, scalzando il cadidato maschio di una Casata rivale, che altrimenti potrebbe modificare l'equilibrio di potere a favore di questa seconda, pericolosa Casata. Non avendo candidati maschi a sufficienza, ed essendo determinata a conservare la sua posizione e migliorarla, la tua Casata decide di giocare una carta sorpresa e inserirti nell'Accademia, in quanto estremamente promettente.
Ma come ovviare al problema del sesso? Una donna in Accademia è comunque una mossa azzardata, le altre Casate potrebbero pensare che la tua si stia indebolendo. Da qui due idee, la prima è quella che trovo più avvincente e proprio da romanzo, l'idea di Dmitrij, ovvero nessuno sa che sei una donna e la tua Casata protegge la tua identità. La seconda possibilità è che ci sia una giustificazione divina, un segno rivelatorio da parte della Dea che questo sia il tuo destino. Questo segno potrebbe essere vero, una rivelazione al tuo ingresso al Tempio come chierica, o solo una montatura da parte della tua Casata per proteggere il tuo ingresso all'Accademia.

Come background risulta complesso poichè oltre a chiarire le tue origini definisce anche un plot, ma si sa, i Drow sono lungmiranti... e pazienti. Solo che tu, in tutto questo, potresti non esserlo altrettanto e decidere diversamente...

_________________
Every day meditate for ten minutes. If you have no time, meditate for an hour.


Top
 

Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group  
Design by Muzedon.com  
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010